The Last of Us: le colonne sonore sono state in lavorazione per 6 anni

Last
Condividi l'articolo

Una delle parti migliori di The Last of Us

La musica come sappiamo gioca un ruolo fondamentale in The Last of Us, e specialmente nella seconda parte. Non solo la colonna sonora ma anche l’utilizzo di uno strumento musicale per narrare l’evoluzione della protagonista Ellie, fino al ruolo centrale della chitarra nella scena finale dei due giochi.

E, come tutti gli elementi della riuscitissima saga, non stupirà sapere che anche la componente musicale dei giochi ha richiesto un lungo tempo di lavorazione per essere perfetta: ben sei anni. Lo rivela Gustavo Santaolalla, il compositore della colonna sonora, parlando anche di come è nata l’ispirazione per questi suoni.

“La mia musica parte molto dal cuore” spiega, “Contiene molto sentimento, lavora molto con lo spazio e con l’uso del silenzio“. In effetti, più che temi o motivi specifici The Last of Us si avvale spesso di passaggi ambient, che tendono a sottolineare la tensione di diversi momenti e la relativa tranquillità di altri.

LEGGI ANCHE:  The Last of Us: l'episodio 3 svela una nuova teoria sulle origini dell'infezione da Cordyceps

“Non mi considero un compositore di musica per il cinema, mi considero un artista che a volte fa musica per il cinema, che a volte suona con un gruppo… e compongo la musica molto prima che le cose vengano filmate”. Lo stesso vale per TLOU, la cui musica è stata scritta prima ancora dello sviluppo dei giochi. Il risultato, come sappiamo, è fantastico.

Fonte: PlayerStation

Continuate a seguirci su LaScimmiaGioca