Riverdale, Ryan Grantham condannato all’ergastolo per aver ucciso la madre

Originariamente condannato per omicidio di primo grado, nel 2020, la British Columbia Supreme Court Justice ha confermato la nuova pena per l'attore classe '98.

Riverdale
Condividi l'articolo

Riverdale è un’apprezzata serie Netflix di stampo teen drama e thriller che ha debuttato con la prima stagione nel 2017 sia per The CW che per Netflix e Prime Video (senza dimenticare la messa in onda su un canale speciale di Mediaset, ovvero Premium Stories). Una storia che tra l’altro trae la sua origine dagli Archie Comics e che fa parte dello stesso universo narrativo insieme a Le terrificanti avventure di Sabrina, altra serie N rossa, che nel finale della Quarta Parte preannuncia un crossover proprio con lo show.

Detto questo, da due anni, uno degli attori di Riverdale non se la sta cavando affatto bene: ci riferiamo a Ryan Grantham, che abbiamo visto all’interno dell’episodio 1 della quarta stagione, nello specifico Capitolo cinquantotto: “In memoria” nei panni di Jeffery. Il divo, nello specifico, era già stato arrestato a marzo del 2020 per aver ucciso la madre 64enne Barbara Waite, ma, come riporta Variety, la situazione è ulteriormente peggiorata.

LEGGI ANCHE:  Da 5 Bloods | Recensione del nuovo film di Spike Lee
Riverdale

La star di Riverdale, infatti, il 21 settembre è stato condannato dalla British Columbia Supreme Court Justice all’ergastolo con l’accusa di omicidio di secondo grado. In aula è stato rivelato che il giovane artista, classe ’98, aveva registrato un video del cadavere dopo l’omicidio dove ammetteva la sua colpevolezza. Il giorno dopo, Grantham ha modificato la scena del crimine dandogli un connotato semi-religioso ed è andato via.

A pesare ancora di più sulla condanna di questo attore, a quanto pare, ci sarebbe l’intenzione di uccidere il Primo Ministro canadese Justin Trudeau (come scritto in un suo diario personale) e la pianificazione di un omicidio di massa alla Simon Fraser University di Vancouver. Per fortuna Ryan Grantham si è fermato prima di tutti questi eccidi e si è consegnato alla Polizia. Ricordiamo che la star è apparsa anche in Falling Skies, Supernatural, iZombie, Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo, Diario di una schiappa e molti altri progetti.

LEGGI ANCHE:  Stranger Things 4: David Harbour parla dell'evoluzione di Hopper