Diablo Immortal: spende 100 mila dollari e ora non trova avversari

Lo Youtuber jtisallbusiness ha speso 100 dollari su Diablo Immortal ma ora non trova avversari per giocare online

diablo immortal
Condividi l'articolo

Le microtransazioni sono sicuramente uno dei grandi problemi che affliggono il mondo del gaming in questo periodo. Questo anche perchè a volte capita che alcuni utenti utilizzino troppo il portafoglio creando disagi a sè stessi e agli altri. Questo è esattamente quello che è accaduto allo Youtuber jtisallbusiness che ha speso addirittura 100 mila dollari su Diablo Immortal trovandosi ora nella spiacevole situazione di non trovare avversari. Questo perchè, avendo ottenuto centinaia di vittorie e pochissime sconfitte grazie ai suoi costosi upgrade, il suo livello di matchmaking è ora troppo alto per qualsiasi altro utente.

Lo streamer sta ora cercando di ottenere un rimborso dalla Blizzard. In un video ha persino ammesso di star valutando la possibilità di chiamare gli avvocati per aiutarlo in questa situazione piuttosto unica.

Non posso fare cose per le quali ho speso soldi per questo personaggio, e non ho un lasso di tempo in cui le cose verranno effettivamente risolte, e neanche so se le cose verranno effettivamente risolte perché sono l’unico giocatore in tutto il mondo con questo problema – ha detto.

Jtisallbusiness ha dichiarato di aver precedentemente provato a contattare Blizzard tramite Twitter in merito alla sua situazione. La società gli ha risposto affermando di essere “consapevole del problema”

Abbiamo ricevuto feedback sul fatto che alcuni giocatori di Diablo Immortal non sono in grado di trovare corrispondenze in Battleground PvP, o ci impiegano molto tempo – ha scritto un portavoce di Blizzard in un’e-mail a Kotaku. Stiamo esaminando questi rapporti e prevediamo di implementare modifiche al sistema di matchmaking questa settimana

Il mese scorso, il capo di Blizzard Mike Ybarra ha difeso le microtransazioni presenti in Diablo Immortal .

La strragrande maggioranza dei giocatori non sta spendendo soldi all’interno del gioco – aveva detto. La filosofia è sempre stata quella di creare un gameplay eccezionale e assicurarsi che centinaia di milioni di persone possano affrontare l’intera campagna senza alcun costo.

Che ne pensate?

Continuate a seguirci su La Scimmia Gioca, La Scimmia Fa

Avatar di Matteo Furina
In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.