Steven Wilson spara a zero sui Maneskin: “Sono terribili”

Maneskin
Condividi l'articolo

Il leader dei Porcupine Tree ne ha per tutti, anche per i nostri Maneskin

Lapidaria l’opinione di Steven Wilson, leader dei Porcupine Tree e gigante del rock degli ultimi trent’anni, sui Maneskin. Intervistato dal Corriere della Sera ne parla infatti in questi termini: “Sono terribili. Certo, è fantastico per l’Italia ed è sempre positivo quando una band fa conoscere ai ragazzi chitarre e batterie”.

“Vorrei solo che fossero un po’ meglio. Per chi è cresciuto sentendo i Led Zeppelin, i Pink Floyd o i Black Sabbath, ascoltare gruppi come i Maneskin o i Greta Van Fleet e prenderli seriamente è dura. Perché sono una copia scadente di quel che erano gli altri”, dice Wilson nell’intervista.

E prosegue: “I Maneskin sono molto meglio dei Greta [Van Fleet], che sono una specie di versione boy band dei Led Zeppelin. Ma non sarebbe bello se arrivasse qualcuno di un po’ più creativo e ispirato?” Wilson parla anche della situazione della scena rock: “Il rock ha fallito nel reinventarsi per troppo tempo. Anche io se fossi un ragazzino sarei più interessato a Billie Eilish e a Taylor Swift“.

LEGGI ANCHE:  10 gruppi rock italiani da ascoltare se ti piacciono i Maneskin [LISTA]

“Ma ho scoperto tante nuove rock band valide negli ultimi vent’anni? La risposta è no. [Il rock] è ormai diventato virtualmente invisibile nel mainstream, dove l’urban è completamente dominante, ed è diventato un genere di culto come è successo al jazz nella seconda metà del ‘900″. Che ne pensate, siete d’accordo?

Fonte: Corriere della Sera

Continuate a seguirci su LaScimmiaSente

Avatar di Andrea Campana
Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.