007: i produttori anticipano un totale reboot del personaggio

Barbara Broccoli e Michael G. Wilson, in una recente intervista, hanno rivelato che il destino di James Bond è ancora incerto, visto che stanno programmando un totale restyling della spia britannica.

007
Condividi l'articolo

James Bond, nome in codice 007, è uno dei personaggi più noti ed iconici del cinema mondiale: la spia britannica, nata dalla penna di Ian Fleming nel 1953 debuttando nel suo romanzo Casino Royale, ha percorso decenni e decenni della settima arte con diversi interpreti ad incarnare l’agente segreto, da Sean Connery (dal 1962 al 1967 e nel 1971), passando poi per George Lazenby (1969), Roger Moore (1973-1985), Timothy Dalton (1987-1989), Pierce Brosnan (1995-2002) e Daniel Craig (2006-2021).

Con No Time to Die (2021), il film che ha visto, per l’ultima volta, Craig nel ruolo di 007, si è chiuso un ciclo, tenendo conto dello sconvolgente finale. Cercando di non entrare nel dettaglio, vi basta pensare che tale conclusione porta ad un necessario e immediato lavoro di reinvenzione di James Bond. In una recente intervista per Deadline, i produttori Barbara Broccoli e Michael G. Wilson, hanno anticipato che non si tratterrà solamente di un cambio di attore, ma di un totale reboot del personaggio.

LEGGI ANCHE:  Idris Elba nuovo 007? Fuqua nega tutto, bufala o depistaggio?
James Bond 007 no time to die

Tra l’altro, i due hanno spiegato che al momento non è stato ancora scelto il nuovo interprete, perché stanno ancora valutando in quale direzione spingere 007 e la sua caratterizzazione. Proprio per tale motivo, difficilmente vedremo le riprese del successivo film della saga prima di almeno due anni di lavorazione. Di seguito vi lasciamo alle parole dei produttori nel dettaglio.

“Nessuno è in corsa. Stiamo cercando di capire dove andare con lui, ne stiamo parlando. Non c’è una sceneggiatura e non possiamo inventarne una finché non decidiamo come ci avvicineremo al prossimo film perché, in realtà, è una reinvenzione di Bond”.

Che dire? Onestamente non sappiamo cosa aspettarci nel futuro del franchise, ma sicuramente Barbara Broccoli e Michael G. Wilson hanno tanto coraggio nello scommettere in un totale restyling di 007, visto e considerato che, per tanti anni, ci siamo abituati ad un certo tipo di personaggio, anche se dotato di sfumature diverse a seconda dell’attore che lo interpretava.

LEGGI ANCHE:  Ken Adam, l'architetto di Kubrick e 007