Stranger Things 4: David Harbour parla dell’evoluzione di Hopper

Il noto attore interpreta il personaggio fin dalla prima stagione, arrivata su Netflix nel 2016.

Stranger Things
Condividi l'articolo

Stranger Things è uno dei prodotti più riconoscibili del piccolo schermo ed in particolare di Netflix: fin dal 2016, con il passare del tempo, la serie ha catturato sempre più pubblico al punto che, dopo un’attesa di qualche anno, i fan non vedevano l’ora di vedere a che punto eravamo arrivati con gli eroi di Hawkins. Tra questi personaggi è opportuno menzionare Jim Hopper, interpretato da David Harbour che, al termine della terza stagione era stato dato per morto, ma che, all’interno della quarta stagione, all’inizio lo troviamo prigioniero di un gulag.

Stranger Things

Ebbene, in una recente intervista per The Wrap (tramite Yahoo Entertainment), lo stesso David Harbour ha raccontato la sua esperienza con questo personaggio di Stranger Things spiegando che la sua apparente morte all’interno della terza stagione è stata utile per ridefinire alcuni elementi di Jim. Di seguito trovate le sue parole nel dettaglio.

“Penso che abbiano sempre avuto un arco per lui. Non vorrei prendermi il merito di aver cambiato la direzione di ciò che i Duffer (Matt e Ross) provano a riguardo, ma penso che siano sempre reattivi a ciò che vogliamo fare e sono molto coraggiosi in termini di permettendo ai personaggi di crescere. Dato che avevamo visto la crescita di Hopper, sia nella vita domestica che in vita, ci siamo detti: ‘Quanto può continuare su questa strada per essere il papà arrabbiato che urla a sua figlia per aver baciato un ragazzo?’ Qualcosa doveva girare e qualcosa doveva cambiare. Doveva avere una reinvenzione. La sua finta morte gli ha permesso quella completa reinvenzione. Poi, una volta che abbiamo mappato quella parte, è stato come, Wow, quale sarebbe stata una rivisitazione davvero divertente ed eccitante dell’essenza di Hopper? È un guerriero molto più reale, questa vera bestia, questo animale che abbiamo sempre saputo fosse, ma tutti noi volevamo vederlo nudo. Come uomo, a volte sono stato compartimentato come una figura di papà e la mia paura è che tu sia completamente desessualizzato o disumanizzato.”

Vi ricordiamo che la Parte 1 della quarta stagione di Stranger Things è arrivata il 27 maggio 2022, mentre la Parte 2 sarà distribuita nello specifico il 1° luglio. Rimaniamo in attesa di scoprire come si concluderà lo show, che terminerà con l’attesissima quinta stagione, come riportato dagli stessi creatori della realizzazione, i fratelli Matt e Ross Duffer.

LEGGI ANCHE:  Netflix e Guillermo Del Toro ancora insieme per una nuova serie horror !