Netflix difende Ricky Gervais: “Lavoriamo per la Libertà di espressione”

Il CEO di Netflix Ted Sarandos parlando con il New York Times ha difeso Ricky Gervais dalle accuse di Transfobia

Netflix, Ricky gervais
Condividi l'articolo

Da quando SuperNature, il nuovo spettacolo do Ricky Gervais (qui la nostra analisi) è arrivato su Netflix, il comico britannico è stato attaccato su più fronti a causa di alcune battute ritenute transfobiche.

Oh, donne – dice Gervais all’inizio dello show. Non tutte le donne, intendo quelle all’antica. Le donne all’antica, quelle con l’utero. Quei fottuti dinosauri. Amo le nuove donne. Sono fantastiche, vero? Quelle nuove che abbiamo visto ultimamente. Quelle con la barba e i caz*i. Sono preziose come l’oro, le adoro. E ora a quelli all’antica dicono: “Non sono donne!!” “Sono donne – guarda i loro pronomi! Perchè dici che questa persona che non è una donna?” “Beh, il suo pene”. “Il suo [di lei ndr] pene, fottuta bacchettona!” “E se mi violentasse?” “E se ti violentasse? Fottuta puttana TERF [acronimo di trans-exclusionary radical feminist, femminista radicale trans-escludente ndr]!”

Tuttavia la piattaforma della grande N. si è schierata totalmente dalla parte del protagonista di After Life. Il CEO Ted Sarandos parlando con il New York Times ha infatti parlato dell’importanza della libertà di espressione.

LEGGI ANCHE:  Dark 2, recensione di un'apocalisse annunciata [SPOILER]

 L’unico modo in cui i comici possono capire cosa se un qualcosa è accettabile è oltrepassare il limite ogni tanto – ha detto. Penso che sia molto importante per la cultura americana in generale avere la libertà di espressione. Stiamo programmando per molte persone diverse che hanno opinioni diverse e gusti e stili diversi, eppure non stiamo facendo tutto per tutti. Vogliamo qualcosa per tutti ma non tutto sarà per tutti.

Parlando invece dell’altro grande comico finito nell’occhio del ciclone, Dave Chappelle, il capo di Netflix ha detto che

Sostenerlo non è stato difficile. Raramente hai l’opportunità di mettere alla prova i tuoi principi. Per noi è stata un’opportunità prendere qualcuno, come nel caso di Dave, che è in ogni caso il comico della nostra generazione, sicuramente il più popolare di Netflix. Nessuno direbbe che quello che fa non sia premuroso o intelligente. Semplicemente si può non essere d’accordo con lui

Che ne pensate?

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.