Harry Potter: i maghi inizialmente non avevano bagni

I maghi del mondo di Harry Potter non hanno avuto i bagni, come li conosciamo noi, fino al XVIII secolo. Ecco i dettagli

harry potter
Condividi l'articolo

Come saprete, l’Universo Narrativo di Harry Potter non si limita solamente a quanto letto nei libri o quanto visto nei film. L’autrice, J.K. Rowling, nell’arco del tempo ha infatti espanso il suo mondo aggiungendo dettagli e informazioni su quello o quell’altro argomento attraverso post sul sito Pottermore (oggi Wizarding World). In uno dei tanti articoli di questo genere, veniamo a conoscenza di alcune disgustose abitudini che i maghi avevano in passato.

All’inizio della loro storia infatti, le persone dotate di poteri magici non avevano bisogno di bagni di alcun tipo. Trovavano semplicemente un angolo dove espletare le loro funzioni che poi, tranquilamente, facevano svanire. L’utilizzo dei bagni, così come li conosciamo noi, venne implementato nel mondo magico solamente nel XVIII secolo, quando Hogwarts copiò il sistema idraulico Babbano.

Ovviamente, leggendo queste parole, non potrete fare a meno di chiedervi: “E la Camera dei Segreti?”. Come infatti sappiamo dal secondo libro della saga di Harry Potter, Salazar Serpeverde in persona costruì questo luogo nascosto, tana di un terribile mostro, il Basilisco, e apribile solamente da un suo erede. Nella storia ci viene mostrato come l’entrata per la Camera si trovi in un bagno. Tuttavia sappiamo che Hogwarts fu fondata nel 993 e dunque molto prima che i bagni venissero implementati nella scuola.

LEGGI ANCHE:  Harry Potter: George Weasley è Willy Wonka? La folle teoria dei Fan

La Rowling spiega questa incongruenza in un post dedicato esplicitamente alla Camera dove spiega che inizialmente era possibile accedere al misterioso luogo attraverso una botola nascosta e una serie di tunnel magici. La cosa, sempre secondo l’autrice, fu testimoniata dalla presenza a scuola nel periodo delle ristrutturazione idraulica del castello, di Corvinus Gaunt, diretto discendente di Serpeverde, antecedente di Tom Riddle.

Conoscevate questa storia? Quali altri oscuri segreti dei Maghi avete scoperto leggendo i post di J.K. Rowling su Pottermore? Diteci la vostra, come al solito, nei commenti.

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.