Sanremo, Morgan critica Blanco e Mahmood: “Festival di mer*a” [VIDEO]

Morgan ha commentato insieme a Red Ronnie la canzone vincitrice del Festival di Sanremo, Brividi di Mahmood e Blanco

morgan, blanco e mahmood
Credits: Rai/ Wikipedia - Libertula
Condividi l'articolo

Red Ronnie su Youtube ha pubblicato un video intervista insieme a Morgan nella quale l’ex leader dei Bluvertigo ascolta per la prima volta Brividi di Mahmood e Blanco, canzone in quel momento favorita e che avrebbe poi vinto il Festival di Sanremo. La reazione del cantante non è stata decisamente entusiasta, anzi.

Sin dalle prime note, come potete vedere, Morgan dimostra di non apprezzare la canzone.

Ma chi è Blanco? – esclama. Cos’è sta roba? Ma sono convinti o ridono dentro quando cantano in questo modo? Sono delle caricature

Andando avanti, l’ex giudice di X-Factor se l’è presa con compagno di Blanco, Mahmood.

Ma che stai male? Comincia a cantare, non a fare i versi.

Infine Morgan ha attaccato il modo di cantare e il Festival di Sanremo nella sua interezza.

Si sono ricordati di far arrivare il tir con l’autotune? Se è una battuta di spirito il loro pezzo, allora sono veramente ironici. È giusto che vincano loro perché sennò non sarebbe un Festival di me**a” Sto scherzando perché non si può fare su Sanremo? Io faccio satira su Amadeus perché so che lui ha il senso dell’umorismo

Recentemente sui social il cantane aveva anche rivelato di sognare di essere un giorno il Direttore Artistico della Kermesse.

LEGGI ANCHE:  Sanremo 2024, Mara Venier replica alle accuse di censura

Prima di morire – aveva scritto Morgan su Instagram – curerò un’edizione del festival di Sanremo come direttore artistico, e quando succederà non solo si avrà la stessa sensazione di liberazione da una dominazione tirannica ma, e non ci si potrà quasi credere, tornerà la musica in questa povera patria.

Tanto per dire come potrebbe essere il “mio” Festival di Sanremo – aveva scritto ancora. Apertura: Gino Paoli canta “il cielo in una stanza”, arrangiamento originale di Ennio Morricone, orchestra diretta da Nicola Piovani. O, se accettasse, Gian Piero Riverberi, a cui comunque conferirei il premio alla carriera per i capolavori assoluti che ha regalato all’Italia e al Mondo

Cosa ne pensate?