Harry Potter, università inglese avverte gli studenti: “Potrebbe turbarvi”

L'Università di Chester ha inserito Harry Potter ed altri libri per ragazzi in un elenco di testi in grado di turbare gli studenti

harry potter quidditch
Condividi l'articolo

Un corso di letteratura all’Università inglese di Chester, ha inserito Harry Potter e la Pietra Filosofale ed altri libri per ragazzi come Hunger Games di Suzanne Collins e La Bussola D’Oro Philip Pullman in un elenco di opere da leggere con attenzione in quanto potrebbero portare a conversazioni difficili su genere, razza, sessualità, classe e identità. La scuola ha avvisato di questa cosa neofiti del suo modulo Approcci alla letteratura, guidato dal dottor Richard Leahy.

Sebbene stiamo studiando una selezione di testi per giovani adulti su questo modulo, la natura delle teorie che applichiamo ad essi può portare ad alcune conversazioni difficili su genere, razza, sessualità, classe e identità – afferma l’avvertimento, posto nell’elenco. Questi argomenti saranno trattati in modo obiettivo, critico e, soprattutto, con rispetto. Se qualcuno ha problemi con il contenuto, si prega di mettersi in contatto con il leader del modulo per informarlo

L’avvertimento arriva dopo che la Rowling, l’autrice della serie di Harry Potter, ha affrontato un’ondata di critiche dopo essere stata accusata di fare commenti transfobici.

LEGGI ANCHE:  7 film da vedere se hai amato Harry Potter [LISTA]

Un portavoce dell’università ha descritto l’avvertimento come un “paragrafo generico” e ha insistito sul fatto che non era “specifico per i tre testi.

Chi studia letteratura dovrebbe aspettarsi di incontrare tutti i problemi, le sfide e la complessità dell’umanità – si elgge. Come università promuoviamo piuttosto che evitare discussioni su questi. Naturalmente includiamo un paragrafo generico nelle nostre liste di lettura per attirare l’attenzione sull’opportunità per i singoli studenti di parlare con i tutor se qualcosa è particolarmente difficile a causa della sua rilevanza personale. I tutor sanno come indirizzare gli studenti al supporto specialistico che è occasionalmente necessario, ma spesso la discussione del tutorial o del seminario è sufficiente per uno studente per contestualizzare un problema

Cosa ne pensate? Ritenete che quei tre testi possano davvero turbare? Ditecelo nei commenti.

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.