Sinead O’Connor ricoverata in ospedale dopo il suicidio del figlio: “Ho deciso di seguirlo”

Sinead
Credits: Tim Bracken / YouTube
Condividi l'articolo

Paura per Sinead O’Connor, traumatizzata dopo la scomparsa del figlio

Qualche giorno fa il figlio diciassettenne di Sinead O’Connor, Shane, si è tragicamente tolto la vita. La madre, incolpando sé stessa come causa della terribile scelta del figlio, mostra ora di volerlo “seguire” ed esprime a sua volta pensieri diretti verso il suicidio. Questo ha fatto in su un account Twitter non ufficiale ma collegato al suo, come riporta la BBC.

La cantante ha scritto una serie di tweet molto espliciti, ora cancellati: “Ho deciso di seguire mio figlio. Non ha senso vivere senza di lui. Tutto quello che tocco, lo rovino. Restavo [in vita] solo per lui. E ora se n’è andato”. In seguito la O’Connor ha cercato aiuto recandosi in ospedale: un atto che sembra l’abbia fatta tornare per fortuna sui suoi passi.

“Mi dispiace. Non avrei dovuto dirlo” ha aggiunto, riferendosi al suo messaggio precedente. “Sono con i poliziotti ora, stiamo andando all’ospedale. Mi dispiace di aver fatto agitare tutti”. Dopo di che ha però aggiunto: “Sono persa senza il mio bambino e mi odio. L’ospedale mi aiuterà per un po’. Ma troverò Shane. Questo è solo un rimando“.

LEGGI ANCHE:  Sinead O'Connor: trovato morto il figlio di 17 anni Shane

Sembra quindi che l’artista irlandese sia tuttora sconvolta per quanto è successo e che sia ancora decisa, in un futuro prossimo, a compiere un gesto terribile. La speranza è che autorità e medici competenti riescano a trattare adeguatamente il suo stato e che la aiutino quindi a trovare il modo per continuare a vivere dopo la terribile perdita.

Fonte: BBC

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.