Harry Potter accusato di antisemitismo a causa dei Goblin banchieri

Jon Stewart, ex conduttore del Daily Show, ha accusato Harry Potter di antisemitismo a causa della rappresentazione dei Goblin banchieri

harry potter
Condividi l'articolo

Harry Potter è sicuramente uno dei franchise più dibattuti e divisivi del mondo. Vuoi per le dichiarazioni della sua creatrice, J.K. Rowling, vuoi per altri problemi di sorta, le polemiche che ruotano attorno al brand sono quasi all’ordine del giorno. La più recente arriva da Jon Stewart, ex conduttore del Daily Show, che durante il suo podcast The Problem With Jon Stewart ha accusato l’opera di antisemitismo a causa della rappresentazione de Goblin che gestiscono la Gringott, la banca dei maghi, che altro non sarebbero che una parodia degli ebrei.

Ecco come sai che gli ebrei sono ancora dove sono – ha detto Stewart . Parlando con le persone, ecco cosa dico: “Hai mai visto un film di Harry Potter? Hai mai visto le scene alla Gringotts? Sai cosa sono quelle persone che gestiscono la banca? Ebrei!”

Ha sottolineato come i goblin assomiglino a un’illustrazione del libro antisemita del 1903 I protocolli dei Savi di Sion.

 Le persone dicono: “Oh, quell’illustrazione è di Harry Potter” E io: “No, questa è la caricatura di un ebreo da un pezzo di letteratura antisemita”. JK Rowling avrà pensato: “Possiamo convincere queste creature a gestire la nostra banca? È un mondo magico, possiamo cavalcare draghi, possiamo avere un gufo domestico, ma chi dovrebbe gestire la banca? Ebrei, ma se i denti fossero più affilati?”

Stewart ha continuato:

LEGGI ANCHE:  Harry Potter: lo scherzo fatto a Daniel Radcliffe con un cuscino per peti

Era una di quelle cose che ho visto sullo schermo e mi aspettavo che la folla dicesse: “Santo cielo, Rowling non ha, in un mondo magico, nessun altro che ebrei da mettere lì per gestire una cazzo di banca sotterranea. E invece tutti dicevano “Maghi”. Era così strano.

Cosa ne pensate di questa polemica? Siete d’accordo con Jon Stewart? I Gobling della Gringott sono effettivamente una parodia dello stereotipo antisemita dell’ebreo? Fateci sapere la vostra opinione, come al solito, nei commenti.