Harry Potter boicottato dalla comunità trans, la Meloni insorge

La comunità trans vorrebbe boicottare il ritorno al cinema di Harry Potter e la pietra filosofale. Giorgia Meloni non ci sta e dice la sua

harry potter, giorgia meloni
Credits: Wikipedia/ Presidenza della Repubblica
Condividi l'articolo

Il prossimo 9 dicembre Harry Potter e la pietra filosofale tornerà al cinema per festeggiare il ventesimo anniversadio dall’uscita del primo storico capitolo della saga. Se da una parte sono milioni i fan che hanno preso questa notizia con giubilo, dall’altra c’è una larga frangia della popolazione che invece non è così contenta. Parliamo della comunità trans e dei sostenitori in generale dei diritti delle minoranze LGBTQ+ che vorrebbero boicottare il ritorno in casa del film a causa delle esternazioni, da molti ritenute transfobiche, fatte dall’autrice dei romanzi dai quali la saga è tratta, J.K. Rowling, tempo fa (qui per leggerle).

Tuttavia sono in molti, d’altra parte, che ritengono questa posizione estrema e che andranno al cinema a vedere Harry Potter e la pietra filosofale sia fare un tuffo nel passato e sia per sostenere in cinema in grande difficoltà dopo la pandemia. Tra di loro c’è anche Giorgia Meloni che su Twitter ha espresso il suo disappunto per questa presa di posizione.

LEGGI ANCHE:  Harry Potter, tutto il cast ricorda Alan Rickman e il misterioso iPod

Anche la Rowling colpita gratuitamente dal fanatismo del politicamente corretto – scrive la leader di Fratelli d’Italia. E adesso qualcuno vorrebbe boicottare il ritorno al cinema di Harry Potter. Chissà cosa ne penseranno i gestori dei cinema dopo che le loro sale sono state chiuse per mesi…

Harry Potter e la pietra filosofale fu diretto, così come il suo seguito, da Chris Columbus che in una recente intervista ha raccontato di come le regole imposte dalla Rowling che voleva solamente attori britannici nel cast lo costrinse a dire di no a niente meno che a Robin Williams. L’attore di Jumanji chiamò infatti il regista per chiedergli di interpretare Remus Lupin. Desiderio che però non potè essere esaudito (qui i dettagli).

LEGGI ANCHE:  Harry Potter, arriva l'Escape Room digitale da giocare in quarantena [LINK]

Cosa ne penaste di questa storia? Siete d’accordo con la Meloni? Ditecelo nei commenti.