Squid Game, parla il regista: “Ho perso 6 denti per lo stress”

Parlando con il Guardian Hwang Dong-hyuk, regista di Squid Game, ha raccontato di aver perso 6 denti per lo stesso nel realizzare la serie

squid game
Condividi l'articolo

Squid Game è divenuto un successo strabordante ed ha portato nelle tasce di Netflix quasi un miliardo di dollari a fronte di poco più di 20 milioni di spesa iniziale (qui i dettagli). Questo dunque farebbe pensare che anche l’autore e regista della serie, Hwang Dong-hyuk, sia divenuto miliardario a seguito di questo incredibile risultato. Tuttavia, intervistato dal Guardian, ha raccontato che le cose non stanno esattamente così.

Non sono così ricco – dice. Ma ne ho abbastanza. Ho abbastanza per mettere il cibo in tavola. E non è che Netflix mi stia pagando un bonus. Netflix mi ha pagato secondo il contratto originale.

Hwang ha infatti raccontato di non aver negoziato alcuna clausola relativa alla performance e che la creazione, la scrittura e la regia gli hanno causato così tanto stress da aver perso sei denti nel processo. 

Era fisicamente, mentalmente ed emotivamente drenante. Continuavo ad avere nuove idee e a rivedere gli episodi mentre giravamo, così la quantità di lavoro si è moltiplicata.

Andando avanti, l’autore ha raccontato che l’idea di Squid Game gli è venuta a causa della difficile situazione economica nella quale versava la sua famiglia nel 2009.

LEGGI ANCHE:  Squid Game: come vengono scelte le guardie? Ecco alcune teorie

Ero molto in difficoltà finanziaria perché mia madre si è ritirata dall’azienda per cui lavorava. C’era un film a cui stavo lavorando ma non siamo riusciti a ottenere finanziamenti. Quindi non ho potuto lavorare per circa un anno. Abbiamo dovuto prendere dei prestiti, mia madre, io e mia nonna.

Ho letto Battle Royal e Liar Game e altri fumetti di giochi di sopravvivenza. Mi sono relazionato con le persone in loro, che erano alla disperata ricerca di denaro e successo. Quello è stato un punto basso della mia vita. Se esistesse un gioco di sopravvivenza come questi in realtà, mi chiedevo, mi unirei a lui per fare soldi per la mia famiglia? Mi sono reso conto che, dato che ero un regista, potevo dare il mio tocco a questo tipo di storie, quindi ho iniziato a scrivere la sceneggiatura

Che ne pensate?

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.