Squid Game: una clamorosa teoria dei fan ribalta completamente il finale

Una clamorosa teoria dei fan ribalterebbe completamente il finale di Squid Game, nuova, apprezzatissima serie da poco arrivata su Netflix

squid game
Condividi l'articolo

Attenzione: seguono spoiler sul finale di Squid Game

Squid Game è una delle serie Netflix del momento. Lo show, scritto e diretto da Hwang Dong-hyuk sta ottenendo un incredibile successo a livello mondiale. Questo, come sempre, porta i fan a cercare di elaborare teorie e a collegare elementi non esplicitamente narrati nella storia. In questo caso, la clamorosa idea arriva da TiKTok, dove un utente ha ipotizzato un legame di parentela tra il giocatore numero 001 Oh Il-nam e il protagonista Seong Gi-hun.

Nell’episodio finale abbiamo scoperto infatti che Il-nam non è solo un semplice giocatore, ma viene rivelato come questo dolce vecchietto sia in realtà la mente dietro i giochi. Quindi non è mai stato in alcun pericolo reale. Perchè dunque dovrebbe giocare in prima linea? L’uomo afferma che i giochi sono stati creati perché i VIP pensavano che “vivere non è divertente” quando si hanno troppi o non abbastanza soldi. Secondo questa teoria tuttavia, Il-nam lo avrebbe fatto per proteggere suo figlio.

LEGGI ANCHE:  La star di Squid Game sarà Berlino nel remake de La Casa di Carta

La prima prova data a idea teoria avviene nell’episodio quando a Gi-hun viene offerto del latte e del pane per il sostentamento e il nostro improbabile eroe chiede del latte al cioccolato perché è intollerante al lattosio. In risposta, Il-nam dice:

Sono pronto a scommettere che sei stato sculacciato molto”. Quando Gi-hun chiede: “Come lo sapevi?”, il vecchio risponde: “Anche mio figlio lo faceva. Era proprio come te, amico”.

Ad avvalorare questa teoria arriva il momento nel quale Il-nam da a Gi-hun la sua giacca da indossare dicendo che ne avrebbe avuto bisogno in quanto la gente avrebbe potuto “disprezzarlo” se non avesse avuto una giacca. Anche se questo potrebbe essere classificato come un semplice atto di gentilezza in risposta alla gentilezza di Gi-hun. Tuttavia è anche possibile che il vecchio volesse proteggere suo figlio, sapendo che i soldati non avrebbero ucciso qualcuno con una giacca numero 001.

Da considerare inoltre la questione del gioco di coppia. Ai giocatori viene infatti chiesto di fare squadra in coppia. Dato che perdere la partita significa perdere la vita, è comprensibile che nessuno sia desideroso di scegliere l’indebolito Il-nam come partner. Tutti tranne Gi-hun, che ha un debole per l’anziano uomo e vuole tenerlo al sicuro. Inoltre Il-nam dice casualmente:

LEGGI ANCHE:  Squid Game, parla il regista: "Ho perso 6 denti per lo stress"

“Sai, quando ero bambino? Vivevo in un quartiere proprio come questo”. “Anch’io”, risponde Gi-hun. “E sai una cosa? Il nostro vicolo era molto simile a questo.”

Menzione finale per un interessante dialogo nel quale Il-nam chiede quale sia la data, dicendo: “È il 24?” Il motivo per cui vuole saperlo è perché si avvicina il compleanno di suo figlio. Sarebbe un dettaglio irrilevante se non avessimo visto Gi-hun rubare la carta bancomat di sua madre. In quel momento inserisce la sua data di nascita come numero PIN: “0426”. Ciò suggerisce che se la data è davvero il 24, il compleanno di Gi-hun potrebbe essere imminente, proprio come quello del figlio di Il-nam.

Avatar di Matteo Furina
In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.