Codacons contro Fedez: il video di Mille contiene pubblicità occulta

Codacons
Credits: FedezChanneL / YouTube
Condividi l'articolo

Un nuovo episodio del’eterno scontro Codacons/Fedez

Sì, sta accadendo di nuovo. Il Codacons si scaglia contro Fedez almeno una volta al mese o giù di lì, per cui le infinite battaglie contro il rapper sono ormai diventate motivo abituale per chi lo segue. Stavolta al centro della protesta non poteva che esserci i video di Mille, l’hit estiva realizzata da Fedez assieme ad Achille Lauro e Orietta Berti.

L’accusa? Pubblicità occulta, nello specifico in favore di una famosa bibita gassata dal colore nero che tutti conosciamo. Si parla di “Pubblicità occulta vietata dal codice del Consumo”; e si chiede di “Vietare la diffusione del videoclip sulle reti televisive e sul web, e della canzone sulle radio nazionali”. Questo “Fino a che non sarà eliminato ogni riferimento alla ***”.

Si tratterebbe di: “Pubblicità occulta a danno degli utenti, vietata dal nostro ordinamento e dalle disposizioni varate di recente dall’Antitrust in tema di videoclip musicali”. E inoltre, si insiste, il video sarebbe: “Una vera e propria incitazione al consumo di ***, oltre che una pubblicità camuffata da brano musicale che viola le regole disposte dall’Antitrust”.

LEGGI ANCHE:  Chiara Ferragni è incinta: l'annuncio dei Ferragnez [FOTO]

Nel video di Mille “Compare in continuazione il marchio ***, ben visibile agli occhi degli spettatori ma senza informare gli stessi circa l’inserimento di marchi a fini commerciali all’interno del video”. Si insiste che “Nei videoclip debba essere reso palese l’inserimento di prodotti a fini commerciali, prevedendo segnali in sovrimpressione che avvisino circa la presenza di marchi a scopo promozionale”.

Fonte: Il Giornale

Avatar di Andrea Campana
Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.