Maneskin, Cristina Scabbia: “Ora si sono riscoperti tutti rockettari”

Maneskin
Credits: The Voice of Italy / YouTube; Rai / YouTube
Condividi l'articolo

La cantante dei Lacuna Coil sull’improvviso interesse per il rock acceso dai Maneskin

Anche Cristina Scabbia, storica cantante e frontwoman dei Lacuna Coil, non può che avere parole di elogio per i Maneskin. La sua riflessione si sofferma però su come in moltissimi, in Italia, si stiano effettivamente scoprendo all’improvviso fan del “rock”, tenendo presente che nel nostro paese questo genere non è mai stato troppo apprezzato.

La cantante associa questa curiosità al successo del quartetto che, di fatto, sta avvicinando a questo genere di musica una larga fetta di pubblico che fino a poco tempo fa se ne tenenva ben alla larga. E dice: “Fino a un paio di settimane fa il rock faceva schifo e le chitarre distorte davano fastidio. Noi ne sappiamo qualcosa. Ce lo siamo sentiti dire tante volte ‘Ma cos’è questa roba?'”.

“Ora si sono riscoperti tutti rockettari: mi fa girare un po’ le palle. Però sono contentissima per i Maneskin. Mi sono anche congratulata con loro, sui social. Finalmente c’è un gruppo che suona davvero, che ha una matrice rock, anche se non metal o pesante come nel nostro caso”.

LEGGI ANCHE:  Maneskin - Teatro d'Ira: Vol. 1 | RECENSIONE

“Il loro successo dimostra che c’è spazio anche per altro rispetto alla musica che viene costantemente promossa in radio e in tv”. Quindi senz’altro parole positive che, semmai, tradiscono un certo fastidio per un pubblico volubile e prontoa cambiare gusti a seconda delle novità e delle sensazioni. Un meccanismo che non cambia mai.

Fonte: Il Sussidiario

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.