Girl in Red – If I Could Make It Go Quiet | RECENSIONE

Girl in Red
Credits: KEXP / YouTube
Condividi l'articolo

L’esordio di Girl in Red è convincente e completo

Girl in Red ha ufficalmente pubblicato il suo album d’esordio, dal titolo If I Could Make It Go Quiet. Un appuntamento da molti atteso, da altri magari no, anche perché la fama dell’artista seguita a riguardare più la nicchia musicale del bedroom pop che le classifiche mondiali. Ma rimane comunque una delle uscite più interessanti di questa prima metà del 2021.

L’artista norvegese, che risponde al nome di Marie Ulven, è uno dei nomi più convincenti nel fitto panorama del pop “da cameretta”. E questo suo primo disco lo dimostra appieno. Dopo mesi e mesi di singoli ed EP la cantante è in grado di mettere insieme una tracklist fatta di canzoni convincenti, potenziali hit di buon successo e idee valide sparse ovunque.

Nell’album la cantante propone un bedroom pop colorato e che abbandona l’estetica lo-fi tipica del genere per abbracciare una produzione più completa e moderna. Il risultato è un classico esempio di cantautorato contemporaneo adatto a tutti. Canzoni che riflettono, come sempre, su delusioni e paranoie d’amore ma lo fanno in toni sempre accesi e coinvincenti.

Girl in Red – Rue, 2020

Le migliori canzoni del disco sono Serotonin (che vede come co-autore anche Finneas O’Connell), Body and Mind, Stupid Bitch e Rue. Ma ogni traccia presenta comunque uno stile solido e valido, mostrando la volontà della cantante di non perdersi in semplici esperimenti ma di voler, al contrario, imporsi sulla scena con accento accattivante e seducente.

Girl in Red vince quindi questa prima prova. Anche se, naturalmente, il risvolto triste è che in molti non la ascolteranno, dato che la sua musica, per quanto riuscita, non è certo originale. La cantante non opera rivoluzioni e anche la sua nomea queer (famosa nella comunità LGBTQ+ la frase “segui Girl in Red?” per identificarsi) poco può rispetto ad una scena iper-competitiva.

Detto questo, If I Could Make It Go Quiet è sicuramente un disco da ascoltare e riascoltare, sia se siete in vena di riflessioni adolescenziali su amore e affetto, sia se cercate una musica leggera ma anche impegnativa. Per ora il futuro per lei sembra roseo e non possiamo che guardare con interesse al prosieguo della sua carriera.

Girl in Red – If I Could Make It Go Quiet / Anno di pubblicazione: 2021 / Genere: Bedroom Pop
RECENSIONE
VOTO:
Avatar di Andrea Campana
Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.
girl-in-red-recensione-album L'esordio di Girl in Red è convincente e completo Girl in Red ha ufficalmente pubblicato il suo album d'esordio, dal titolo If I Could Make It Go Quiet. Un appuntamento da molti atteso, da altri magari no, anche perché la fama dell'artista seguita a riguardare...