Elon Musk risponde ad un utente che gli chiede la stessa cosa 154 volte

Elon Musk ha risposto ad uno sviluppatore di videogiochi su Twitter che gli aveva fatto la stessa richiesta per ben 154 giorni consecutivi

Elon Musk
Credits: Tech Vision / YouTube
Condividi l'articolo

La faccia tosta e la perseveranza talvolta paga. Questo è sicuramente quello che pensato lo sviluppatore di videogiochi indipendente Lyubomir Vladimirov che ha deciso di scrivere su Twitter lo stesso messaggio ad Elon Musk ogni giorno per un anno. L’uomo voleva il permesso dal CEO di SpaceX per poter utilizzare il suo nome e il suo brand in un prossimo progetto videoludico. Tuttavia l’uomo ha dovuto attendere “solo” 154 giorni, prima che il capo di Tesla rispondesse.

Caro Elon. Sono un sviluppatore di videogiochi e sto facendo un gioco sulla colonizzazione di Marte con te e Spacex. Se pensi che sia figo, tutto quello che mi serve è il tuo “Vai avanti” per usare il tuo nome e il Logo. Pubblicherò questo ogni giorno per un anno o fino a quando non otterrò un sì o un no! 154 / 365

LEGGI ANCHE:  Elon Musk appoggia Vittorio Sgarbi sul Covid-19: "Ha ragione lui"

La risposta di Elon Musk è da intendere come un si, ma detto ovviamente con la sua solita ironia: Puoi rubare il nostro nome/logo e probabilmente non ti faremo causa – scrive l’imprenditore.

Il gioco che Vladimirov ha in mente parrebbe un gestionale basato sulla fantascienza. Tuttavia, dai progetti che ha rivelato Musk, potrebbero anche essere cose realmente realizzabili nei prossimi anni. Il capo di SpaceX non ha infatti mai nascosto la volontà di utilizzare tutte le sue risorse per arrivare su Marte e colonizzarlo (qui la sua spiegazione di come funzionerebbe l’economia sul Pianeta Rosso).

Che ne pensate? Giochereste un gioco con queste premesse?

Continua a seguirci sulla Nostra Pagina LaScimmiaPensa.Com per altre news e approfondimenti dal mondo del cinema, della musica, dei videogiochi e delle serie tv!

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.