Jamie Lynn Spears accusa Elon Musk e Tesla di averle ucciso il gatto

"Le silenziose killer di gatti"

Elon
Credits: JamieLynn Spears Source / YouTube
Condividi l'articolo

La sorella di Britney Spears ce l’ha con Elon Musk perché le auto Tesla sono troppo silenziose

Elon Musk è finito nel mirino nientemento che di Jamie Lynn Spears, sorella di Britney, che accusa lui e Tesla dell’uccisione del suo gatto. E non sarebbe nemmeno un incidente isolato. L’attrice asserisce infatti che il problema con le auto dell’azienda di Musk sia costante e irrisolvibile.

“Ad ora abbiamo perso non voglio nemmeno dirvi quanti gatti, perché non sentono il rumore della Tesla [che arriva] e succedono cose sfortunate ed è davvero devastante per tutti coloro coinvolti”. Si intende, implicitamente, che le povere bestiole devono essere state investite dalle auto Tesla in questione.

Quella della silenziosità è in effetti una delle peculiarità del prodotto di Musk, il cui successo gli ha peraltro recentemente consentito di scalare fino in cima la classifica degli uomini più ricchi del mondo. Ma da qui ad asserire che l’auto sia “una silenziosa killer di gatti”, ne passa.

LEGGI ANCHE:  Elon Musk: "Il COVID è un raffreddore", su Twitter è polemica

Questo è quanto asserisce la Spears, dicendo pure: “Elon Musk, parliamone. Mi devi un paio di gatti“. Oltre al “risarcimento”, l’attrice propone una semplice soluzione: le Tesla dovrebbero emettere dei rumori “fastidiosi” per gli animali, in modo che questi sentendoli scappino al sicuro. Come fanno normalmente insomma. Semplice, no?

Fonte: CNN

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Pensa, la Scimmia fa.