Donald Trump torna su Twitter e condanna Capitol Hill [VIDEO]

Donald Trump ha deciso di condannare l'assalto a Capitol Hill

Trump
Credits: CNBC Television / YouTube
Condividi l'articolo

Trump torna a farsi sentire su Twitter aggirando il ban al suo account

Donald Trump ha fatto in modo di superare il suo blocco su Twitter parlando direttamente dall’account ufficiale della Casa Bianca. Ad ogni buon conto, lo ha fatto per trasmettere un video messaggio di cinque minuti nel quale condanna senza giri di parole l’attacco di Capitol Hill, avvenuto ad opera dei suoi sostenitori.

Nel video, che potete vedere qui sotto, The Donald dice infatti: “Voglio essere veramente chiaro: condanno inequivocabilmnte la violenza che abbiamo visto nelle ultime settimane. La violenza e il vandalismo non trovano assolutamente posto nel nostro paese e nel nostro movimento”.

“Rendere l’America di nuovo grande ha sempre riguardato difendere il potere della legge, supportare gli uomini e le donne delle forze dell’ordine [law enforcement] e tenere vivi le tradizioni e i valori più sacri della nostra nazione”, spiega Trump. Ben altri toni rispetto a quel “Vi vogliamo bene, siete molto speciali” indirizzato agli assaltatori dopo l’attacco.

“Condanno inequivocabilmnte la violenza che abbiamo visto nelle ultime settimane”

Nessun mio sostenitore reale potrebbe mai supportare la violenza politica. Nessun mio sostenitore potrebbe mai non rispettare le forze dell’ordine o la nostra grande bandiera americana. E nessun mio sostenitore potrebbe mai minacciare o molestare i suoi compagni americani” prosegue il presidente.

LEGGI ANCHE:  I sostenitori di Trump ballano su Killing in the Name dei RATM

Se fate una qualunque di queste cose, non state supportando il nostro movimento. Lo state attaccando e state attaccando il nostro paese. Detto questo, Trump ne ha anche per Twitter: “I tentativi di censurare, cancellare o mettere in lista nera i nostri compagni cittadini sono sbagliati e pericolosi. Ciò di cui abbiamo bisogno ora è di ascoltarci, non di silenziarci”.

Belle parole, che sembrano però arrivare troppo tardi: Trump è infatti incorso proprio ieri in un secondo impeachment, votato a maggioranza dalla Camera dei Rappresentati. A nessun presidente degli Stati Uniti era mai successo per due volte. Nei prossimi giorni potrebbe succedere di tutto.

Fonte: Variety

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Pensa, la Scimmia fa.