Armie Hammer e le accuse di cannibalismo: facciamo chiarezza

Armie Hammer
Credits: British GQ / YouTube
Condividi l'articolo

Armie Hammer: bufera su alcuni presunti messaggi privati dell’attore

Armie Hammer è un cannibale? In queste ore tale voce si sta diffondendo in lungo e in largo, ma si tratta beninteso per ora solo di rumour e commenti riportati da giornali di gossip. Sarebbe a dire, non c’è alcuna dichiarazione ufficiale che possa confermare una voce tanto “strana”.

La fonte estera che ha riportato il rumour con più enfasi è The Sun, lo stesso giornale inglese famoso per aver dato modo ad Amber Heard di ricoprire l’ex-marito Johnny Depp delle accuse di abuso e violenza domestica che conosciamo. Una fonte, insomma, già di per sè da prendere con le pinze.

La voce sulla tendenza al cannibalismo dell’attore si è diffusa quando, a partire da domenica, hanno iniziato a circolare quelli che sembrano screen (in lossy) di messaggi inviati via chat. Specifichiamo subito che, così come sono stati condivisi un po’ da tutti, già questi messaggi lasciano molti dubbi.

LEGGI ANCHE:  Tutti i film di Guy Ritchie dal peggiore al migliore

Non c’è data e non c’è nulla nelle foto che potrebbe collegare le dichiarazioni (“Ho bisogno di bere il tuo sangue”, “Sono al 100% un cannibale”, “Ti voglio mangiare”) ad Armie Hammer. E, anche se ciò fosse possibile, nulla vieta che i contenuti “estremi” espressi siano parte di qualche fantasia sessuale o di qualche invenzione scherzosa.

Sia The Sun che il Daily Mail, altro giornale scandalistico, riportano la reazione scioccata dell’ex-moglie di Hammer, Elizabeth Chambers. Pare che diverse donne che hanno frequentato l’attore dopo la rottura con lei si siano rivolte appunto alla Chambers dopo aver constatato le (ipotetiche) “fantasie perverse” di Hammer.

Anche qui, c’è da specificate che entrambi i giornali parlano di “fonti vicine a” e “amici anonimi che hanno detto in esclusiva”. Insomma, non c’è alcun fatto dimostrabile, ma solo congetture. Concludendo: Armie Hammer è un cannibale? Anche no. Ha qualche fantasia particolarmente perversa? Potrebbe essere, ma in ogni caso è tutto da dimostrare.

LEGGI ANCHE:  Chiamami col tuo nome - La recensione

Fonti: The Sun, The Daily Mail

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Pensa, la Scimmia fa.

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.