Harry Potter, la tomba di Dobby esiste davvero [FOTO]

Sulla spiaggia di Freswhater West ,in Galles, è stata creata la vera tomba di Dobby, l'elfo morto nel penultimo film di Harry Potter

harry potter, morte dobby
Condividi l'articolo

Uno dei momenti più toccanti dell’intera saga di Harry Potter è, senza alcun dubbio, la morte di Dobby. L’elfo domestico, un tempo di proprietà dei Malfoy e poi liberato dall’arguzia di Harry, viene ucciso da Bellatrix nel penultimo film, I Doni della Morte Parte 1 (qui per leggere la teoria secondo la quale Silente è la rappresentazione della Morte di cui si parla nel racconto dei tre fratelli).

La sequenza nella quale la piccola creatura spira tra le braccia del mago è uno degli apici drammatici mai toccato nell’arco di tutti e 8 i film. Per questo motivo i fan del maghetto hanno deciso di rendere omaggi al piccolo elfo. Per lui è stata creata una vera tomba, ornata con fiori e croci. Questa si trova a Freshwater West, la spiaggia gallese sulla quale la scena della morte è stata girata.

Come vedete sono state create vere e proprie lapidi con su scritto Qui giace Dobby, l’Elfo Libero, oltre a simulacri con rappresentata l’immagine della dolce creatura.

LEGGI ANCHE:  Harry Potter, Miriam Margolyes: "Volevo che Boris Johnson morisse"

É un bellissimo posto stare con gli amici! Dobby è felice adesso è con il suo amico Harry Potter!

Vi ricordiamo che il prossimo 26 dicembre terminerà la maratona dei film della saga in chiaro. Canale 5 infatti trasmetterà Harry Potter e i Doni della Morte, Parte 2, ultimo indimenticabile capitolo della storia del maghetto occhialuto diretto nel 2011 da David Yates.

Quale degli 8 film è il vostro preferito? Quale momento vi ha segnato maggiormente? Fatecelo saper, come sempre, nei commenti.

Voi invece cosa ne pensate? Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.Com per altre news e approfondimenti dal mondo del cinema, della musica, dei videogiochi e delle serie tv!

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.