Oscar, le nuove regole fanno infuriare Kirstie Alley

Ecco cosa ne pensa Kirstie Alley delle nuove regole degli Oscar

kirstie alley e john travolta
Dal film: Senti chi parla
Condividi l'articolo

Il nuovo comunicato dell’Academy Awards e quindi il cambio di regole per le nomination agli Oscar hanno provocato l’ira dell’attrice Kirstie Alley.

Come ben saprete, se avete letto il nostro articolo a riguardo, dal 2024 chi vorrà sperare di essere nominato nella categoria di Miglior Film dovrà rispettare almeno due dei quattro punti imposti dall’Academy. Questi sono stati pensati per aumentare la diversità all’interno del cast e della troupe ma anche per far scrivere maggiori sceneggiatura che ne parlino.

L’attrice Kirstie Alley ha scritto un tweet al veleno che poi ha cancellato per riproporre il suo pensiero in toni più miti.

Nel primo tweet aveva scritto ” queste nuove regole sono una disgrazia per gli artisti, è come se si qualcuno avesse detto a Picasso cosa doveva dipingere nei suoi fott**i quadri! Avete data di matto (riferito all’Academy).

Nel secondo tweet ha scritto:

Ho cancellato il mio primo tweet sulle nuove regole per il miglior film agli Oscar perché ritengo di aver fatto un pessimo paragone e che questo abbia travisato il mio punto di vista. Sono al 100% per l’inclusione della diversità e la tolleranza. Sono contraria alle percentuali OBBLIGATORIE relative all’assunzione di esseri umani in qualsiasi attività.

Per chi non lo ricordasse, Kirstie Alley è stata la protagonista di film come la saga di Senti chi parla, Harry a Pezzi e Villaggio dei dannati. L’ultimo ruolo di Kirstie Alley lo si è avuto sul piccolo schermo con la partecipazione alla serie TV dal titolo Scream Queens del 2016.

Senza dubbio le nuove norme – in vigore dal 2024 – faranno discutere ancora tanto. Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com