The Batman, Reeves: “Il film racconterà l’origine dei villain”

Durante il panel del DC Fandome, Matt Reeves ha spiegato come è riuscito a concentrare molti villain diversi in The Batman

Ieri, in occasione del DC Fandome, è stato rilasciato il primo trailer di The Batman, il nuovo reboot dell’Uomo Pipistrello con protagonista Robert Pattinson. Vedendo le prime immagini, è tornata in auge una domanda che in molti si fanno da quando è stato annunciato il cast.

Nel film ci sarà la presenza di molti dei nemici storici del Cavaliere Oscuro. Come è stato possibile dunque condensarli in un unico film? A rispondere a questo quesito è stato Matt Reeves, regista del film, durante il panel dedicato all’opera.

Il cienasta ha ribadito di nuovo che la pellicola sarà un thriller nel qual Batman dovrà risolvere dei crimini che lo porteranno a interagire con i peggiori criminali di Gotham City.

In realtà è in un modo strano l’origine di molti dei nostri personaggi. Selina non è ancora Catwoman, in realtà fa parte del viaggio. Oz non è ancora il boss che diventerà, è The Penguin e infatti non gli piace essere chiamato The Penguin. E l’Enigmista sta appena emergendo.

Il modo in cui tutti questi personaggi si connettono è stata per me una delle sfide maggiori, ma anche una delle cose eccitanti della creazione della storia. Nel perseguire questo impulso per risolvere questa serie di crimini, la trama si intersechi con gli inizi di questi personaggi.  

Cosa ne pensate delle parole di Matt Reeves? Vi ha convinto il trailer di The Batman? Quello visto è davvero secondo voi Colin Farrell incredibilmente trasformato in Pinguino?

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news!