365 Giorni sta per battere un incredibile record su Netflix

Un record che premia 365 Giorni nonostante abbia catalizzato critiche negative da ogni dove.

365 Giorni recensione

Un film osceno (e non in senso buono) ma che continua a macinare record su record. Stiamo parlando di 365 Giorni (qui la nostra recensione), produzione italo-polacca che ha suscitato non poche polemiche a causa di una storia “d’amore” decisamente malsana, in tutto e per tutto.

Dopo qualche giorno, se non qualche ora, dalla sua release su Netflix, 365 Giorni era diventato primo tra le tendenze del momento. Un successo di pubblico davvero notevole, se ci si ferma a ragionare sul click. E non bastava questo successo da record che gli ha permesso di rimanere in top ten per molto tempo.

Come riporta Forbes, l’erotic-drama tratto dall’omonima trilogia di libri, ha battuto una grande serie di record sulla piattaforma del colosso dello streaming. Tra tutti, citiamo il fatto che 365 Giorni è il film più visto del mese di giugno e terzo tra i più visti di sempre, dietro solo a Cattivissimo Me e Angry Birds 2.

Non di meno, per ben due volte è riuscito a tornare al primo posto dei top ranked. Insomma, un film brutto all’unanimità ma che al tempo stesso è stato visto da tutti. Misteri. Questo ampio successo però gli ha permesso di battere un record che probabilmente manterrà 365 Giorni sul grandino più alto del podio per parecchio tempo ancora.

Infatti, a breve potrebbe detronizzare Cattivissimo Me dal primo posto dei film rimasti in top ten per più giorni. Quarantanove per il cartone animato, quarantadue per il pessimo film polacco. Inoltre, 365 Giorni potrebbe diventare il film Netflix per eccellenza di questo infausto 2020, superando i due film animati di cui sopra.

Sfortunatamente è possibile concordare con Forbes e definire 365 Giorni come “film dell’estate“. E parallelamente, si potrebbe anche definire film dell’anno, se solo dovesse riuscire a scavalcare Cattivissimo Me ed Angry Birds. Cosa non impossibile e, visto l’andazzo, nemmeno tanto difficile. L’ennesimo motivo per dimenticare questo 2020 quanto prima.

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news ed approfondimenti!