La fine del mondo sarà settimana prossima: letto male il Calendario Maya

Una teoria divenuta virale in questi giorni spiega come la fine del mondo predetta dal Calendario Maya non sarebbe nel 2012 ma la settimana prossima

2012, calendario maya
Condividi l'articolo

Il 21 Dicembre 2012 è la data, secondo il Calendario Maya, nel quale avrebbe dovuto iniziare l’apocalisse (Leggi qui la classifica dei 10 migliori film catastrofici). Questo giorno è entrato ormai nell’immaginario collettivo mondiale anche grazie al film, 2012, di Roland Emmerich. Tuttavia, nuove rivelazioni, spiegano come, ci sarebbe stato un errore nell’interpretazione delle scritture Maya e che la fine del mondo dovrebbe iniziare a breve, il prossimo 21 giugno.

Secondo quanto riferito dall’Huffington Post infatti ci sarebbe stato un errore di lettura delle date dovuto al fatto che nel 1582 è stato introdotto il Calendario Gregoriano a scapito di quello Giuliano. Questo cambiamento ha portato, secondo lo scienziato Paolo Tagaloguin, ad una “perdita” nel conto di circa 11 giorni all’anno che in totale creano gli 8 anni di differenza che intercorrono tra il 2012 ed oggi.

Secondo il calendario Giuliano, tecnicamente siamo adesso nel 2012 – ha scritto Tagaloguin in una serie di Tweet poi cancellati.

Ovviamente queste speculazioni, seppur basate non su solidità scientifiche, hanno immediatamente trovato riscontro tra le parti più complottiste della società, generando un passaparola che ha fatto divenire virale questa notizia.

LEGGI ANCHE:  I 10 migliori film sui disastri naturali

Visto come questo 2020 è iniziato tuttavia, la possibilità che il Calendario Maya sia stato letto male non pare poi così peregrina, non trovate?

Che ne pensate di questa teoria? Fatecelo sapere nei commenti.

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com