Maya Hawke, la star di Stranger Things contro i boomer: “Ci hanno f**tuti”

A Maya Hawke non va giù il fatto che la i boomer abbiano avuto una vita facile e deleteria per le generazioni a seguire. Ecco lo sfogo completo.

maya hawke stranger things contro i boomer

Una Maya Hawke senza peli sulla lingua che spara a zero su tutto e tutti. In particolar modo, sulla generazione dei suoi genitori. La star di Stranger Things, presente anche in C’era Una Volta a… Hollywood, si è lasciata andare ad uno sfogo verso i così detti boomer. 

Maya Hawke contro i boomer: “Ci hanno fottuti”

Maya Hawke afferma infatti che la generazione boomer è responsabile di aver sfruttato eccessivamente il pianeta Terra, spremendola fino all’ultima goccia.

E lasciando di conseguenza i suoi figli in un mondo decisamente rovinato e disastrato, tra crisi economica e problemi di inquinamento (Greta Thunberg docet). Durante un’intervista su Nylon, la giovane attrice ha affermato quanto segue. 

“Stavo parlano con i miei amici, l’altro giorno e tutti noi concordiamo su una cosa: siamo tutti infastiditi dai nostri genitori. Per loro è stato tutto estremamente facile, bastava andare in giro su auto di grossa cilindrata. E distruggendo poco a poco il nostro ambiente, votando per le persone sbagliate. Zero guerre, zero problemi, zero pandemie. Noi abbiamo vent’anni, dovremmo divertirci e invece stiamo su SoulCycle nel tentativo di far sopravvivere il nostro pianeta. Abbiamo anche un presidente orribile. Praticamente ci hanno fottuti”

Insomma, Maya Hawke non sta vivendo assolutamente bene questa quarantena in casa coi suoi genitori, due personalità del calibro di Uma Thurman e Ethan Hawke. Forse la figlia d’arte non ha gradito il nuovo taglio di capelli molto simile a quello di Mia Wallace?

Chissà se questa discussione è andata in scena anche tra figlia e genitori. Intanto, la figlia d’arte ha molti motivi per sbattere i piedi a terra. Ci saranno repliche? Attendiamo risposte, magari dai due genitori, i diretti interessati di questa apertissima discussione. E magari con una sceneggiatura scritta a quattro mani da Quentin Tarantino e Paul Schrader.

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news ed approfondimenti!