Halle Berry: “Pierce Brosnan mi salvò durante una scena di sesso in 007”

Una scena dall'alto contenuto erotico che poteva trasformarsi in tragedia. Fortunatamente per Halle Berry, ci ha pensato Pierce Brosnan a salvarle la vita.

halle berry pierce brosnan 007

È cosa risaputa che non tutti possono interpretare James Bond. Sangue freddo, savoir faire e prontezza di riflessi sono qualità fondamentali per diventare uno 007. Fortunatamente per Halle Berry, Pierce Brosnan rispondeva presente a tutte queste caratteristiche. E anche quando la stessa Berry stava per morire soffocata, salvata proprio dall’attore inglese.

Come ha raccontato la Bond girl di La Morte Può Attendere, durante il Jimmy Fallon’s Show, tutto è accaduto durante una scena di sesso in cui Halle Berry doveva sedurre Pierce Brosnan mangiando in maniera sensuale un fico. Sfortunatamente però, le è andato di traverso, rischiando seriamente di soffocare e trasformare una scena altamente erotica in una tragedia. 

“Stavamo girando questa scena in cui avrei dovuto sedurre Pierce Brosnan mangiando un fico. Alla fine, mi ci sono strozzata. Lui si è alzato subito e mi ha praticato la manovra di Heimlich. Un momento poco sexy, decisamente poco sexy”

Un aneddoto che ha sconvolto il conduttore del famoso talk show statunitense. Soprattutto perché, come fa notare lo stesso Fallon, nessuno ha mai visto 007 praticare la manovra di Heimlich. Ed è qui che Halle Berry spende parole dolcissime per il suo personale salvatore.

“Avresti dovuto vederlo. James Bond che conosce la manovra di Heimlich. Brosnan era lì per me e sarà sempre una delle mie persone preferite al mondo”

I quattro film  di 007 da lui interpretati non hanno riscosso il successo sperato, nonostante il commento alcolico e positivo di Quentin Tarantino. Tuttavia, bisogna comunque dare atto che pur non essendo il miglior James Bond di sempre, Pierce Brosnan ha compiuto forse l’azione più da James Bond di sempre. 

007 – La Morte Può Attendere è l’ultimo film che vede Pierce Brosnan nei panni di James Bond. Ingaggiato nel 1995, esordì con Golden Eye. La sua saga, poco fortunata in termini di critiche ed incassi, si chiuse con uno dei film considerati tra i peggiori in assoluto della saga. Rimane goffamente memorabile il ruolo di Halle Berry che omaggia la Bond girl per eccellenza Ursula Andress

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news ed approfondimenti!