Prova a Prendermi, la Storia Vera del film con Leonardo DiCaprio

Prova a Prendermi, il film di Steven Spielberg con Leonardo DiCaprio è ispirato ad un'incredibile storia vera

Andrà in onda questa sera alle 21 su Iris Prova a Prendermi, film del 2002 firmato da Steven Spielberg che vede Leonardo DiCaprio vestire i panni di Frank Abagnale Jr., che raccontò molte delle sue peripezie nel romanzo autobiografico dal titolo Catch me If You Can, che è anche il titolo originale del film.

Prova a prendermi venne candidato a due premi Oscar nel 2003. Uno per la miglior colonna sonora, composta da John Williams, e uno per Christopher Walken come miglior attore non protagonista nei panni di Frank Abagnale Sr.

Prova a prendermi, la trama

Prova a Prendermi racconta la storia di Frank Abagnale Jr. che, già in piena adolescenza, scappa di casa pur di non dover scegliere con quale dei genitori vivere. La sua vita, così, diventa ben presto il teatro di un talento votato alla truffa, all’inganno e al crimine, arrivando a spacciarsi per un pilota della Pan-Am.

I suoi illeciti, però, finisco immediatamente nel radar dell’agente federale Carl Hanratty (Tom Hanks) che ben presto scoprirà quanto sia difficile mettere le mani su un criminale profondamente astuto e che sembra avere sempre l’asso nella manica, persino quando sembrerebbe essere ad un passo dalla cattura.

Prova a prendermi, una storia vera

Pur giocando sul topos della rincorsa tra guardia e ladro – che potrebbe far pensare a Lupin e all’ispettore ZenigataProva a Prendermi è in realtà un film che si potrebbe considerare quasi a pieno titolo biografico, dal momento che segue pedissequamente il racconto della vita di Frank Abagnale e dei suoi anni di criminalità.

Visualizza questo post su Instagram

Catch me if you can (2003) 캣츠나 레미제라블처럼 뮤지컬이 먼저 있고 후에 영화로 제작된줄 알았는데, 실화바탕 영화를 뮤지컬화한거였다니..! 프랭크 에벡네일이란 이름도 실존인물 이름 그대로 사용한거더라. 지금처럼 과학기술이 무섭도록 발달된 때가 아니라 충분히 가능한 이야기인 것 같기도 하다. 스티븐스필버그라서 완전 상상속 이야기인줄:) 각색된 부분이 다른 장면도 아니고 가짜신분인채로 아버지를 만난 장면이라 하니 안타깝지만 실제였으면 일단 맞고시작할듯..? 극중 아버지야 자랑스러워하고 즐겁게 넘겼지만..(생각해보니 실제로도 충분히 그럴 수 있을 것 같다) 옛날에 생각한거였는데, 하고싶은 직업이 너무나도 많아서 연기를 하면 다 해볼 수 있으니깐 꿈이 배우였던적이 잠깐 있었다. 물론 진짜 잠깐이라 말로만 내뱉고 다른꿈으로 바꾼것 같은데,,, 지금도 여전히 하고싶은게 많아서 문제다. 고민이다. +다빈치코드 시리즈 팬이라 항상 톰행크스는 문제해결하고 브레인 캐릭터였는데 자꾸 여기선 허탕쳐서 재밌었던 것 같다! #leonardodicaprio #tomhanks #stevenspielberg #frankabagnale

Un post condiviso da ?? (@lightisbornofdarkness) in data:

Frank Abagnale Jr. nacque a New Rochelle, nello stato di New York il 27 Aprile 1948. Terzo di quattro figli, Frank Abagnale Jr. cominciò molto presto a muoversi nel mondo della truffa: già quando aveva quindici anni riuscì a farsi dare una carta di credito dal padre con la quale acquistò parti meccaniche di autovetture, per poi rivenderle e tenersi così il guadagno.

La svolta nella sua esistenza, però, avvenne nel 1964: i suoi divorziarono di colpo e quando al giovane ragazzo venne chiesto di scegliere con chi rimanere a vivere, Frank scelse la fuga.

Big Nale e il successo nella truffa

Dopo essersi sistemato a New York, Frank Abagnale Jr. riprese a muoversi nel mondo della criminalità, tanto che riuscì ben presto a farsi un nome. Nell’ambiente ci si riferiva a lui con il nomignolo di Big Nale. Questo perché, per sopravvivere alla strada e soprattutto nel mondo degli imbrogli, il ragazzo aveva capito che uno dei metodi di maggior successo era quello di sfruttare il suo aspetto, che lo faceva sembrare più grande della sua età anagrafica.

Falsificò dapprima la sua patente – che negli Stati Uniti è ancora riconosciuto come il principale documento d’identità per un adulto – e si “regalò” dieci anni in più. Ben presto prese di mira le banche, che divennero a lungo il suo bersaglio, attraverso assegni falsi o scoperti, con i quali si faceva anticipare somme su cui non aveva alcun diritto in contanti.

Una tecnica, questa, che era possibile portare a termine solo perché Frank era molto bravo anche a cambiare identità ad una velocità quasi spaventosa: in questo modo, quando le banche si rendevano conto del maltolto, era già troppo tardi.

Le tante identità di Frank Abagnale

Sicuramente la capacità maggiore di Frank Abagnale non è stata il coraggio e la spregiudicatezza con cui andava oltre ogni regola. Il suo asso nella manica è sempre stata la capacità di saper interpretare i personaggi che offriva al mondo quando cambiava identità.

Riuscì a interpretare per un intero anno semestre un insegnante di sociologia alla Brigham Young University, senza che nessuno ebbe sospetti su di lui. Ma questo era solo l’inizio di una carriera dedita alle truffe.

A soli 19 anni, infatti, decide di fingersi uno studente della Harvard University e tenta l’esame di idoneità al praticantato professionale in Louisiana. Venne respinto per ben due volte: lungi dall’essere scoraggiato da questi risultati, Frank Abagnale decise di auto-nominarsi avvocato.

Questo lo porterà a lavorare presso l’ufficio legale di stato dove, pur con mansioni da segretario se non proprio da stagista sottopagato, riesce a rimanere per ben otto mesi, quando i sospetti di un collega lo spinsero a lasciare tutto.

Sicuramente, però, tra le trasformazioni più famose di Frank Abagnale, anche grazie a Prova a Prendermi, c’è quella che lo portò ad essere riconosciuto come un pilota della Pan-Am, famosa compagnia aerea poi fallita.

All’epoca si faceva chiamare Frank Williams e riuscì a viaggiare in giro per il mondo interamente spesato dalla compagnia aerea tramite il Deadheading. Si tratta della pratica effettuata da molte compagnie aeree che offrono viaggi gratis ai piloti.

Prova a prendermi, la cattura di Frank

Il primo arresto di Frank William Abagnale Jr. avvenne in Francia, nel 1969, dopo che un impiegato della Air France riconobbe il volto di uno dei criminali più ricercati degli Stati Uniti.

Si fecero pressioni per farlo estradare e scontare la pesa fuori dai confini transalpini; tuttavia l’uomo fu costretto a passare i primi sei mesi della sua pena nel carcere di Perpignan, dove le pessime condizioni igienico-sanitarie lo fecero ammalare gravemente, al punto da rischiare la vita.

Venne poi spostato a Malmo, in Svezia, dove passò altri sei mesi di prigione. Viene poi deciso il suo ritorno negli Stati Uniti, dove deve scontare una pena di dodici anni: ma l’uomo riesce a scappare dall’aereo che lo sta riportando a casa. La fuga sembra possibile, ma il futuro protagonista di Prova a Prendermi viene fermato dalla polizia sul confine con il Canada e arrestato di nuovo.

Mentre si trova nel centro di detenzione federale in Georgia, in attesa del processo, Frank Abagnale tenta di nuovo la fuga: riesce ad allontanarsi abbastanza da arrivare a New York, dove alla fine viene arrestato definitivamente.

Una nuova carriera per Frank Abagnale Jr.

Dopo solo cinque anni di prigione, nel 1974, il governo degli Stati Uniti decide di rilasciare Frank Abagnale a condizione che aiuti le autorità contro le frodi. Per un po’ Frank Abagnale è super collaborativo e accetta questo lavoro estremamente onesto.

Poi, trovandolo fin troppo noioso, decide di offrire la sua competenza alle banche: dietro lauto compenso fornisce ad esse i suoi servigi e le sue conoscenze per salvaguardare la loro sicurezza. Nasce così la compagnia Abagnale & Associates, una compagnia di consulenza anti-frode che ha permesso al nostro protagonista di Prova a Prendermi non solo di ripagare i debiti della sua vita da criminale, ma anche di diventare un multimilionario che oggi vive in Oklahoma insieme alla moglie.

Per altre news e aggiornamenti continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com