Young Signorino: “Mi dissocio dal trap italiano”

"La trap in Italia non esiste"

young signorino trap italiana mai fatto trap

Young Signorino non vuole più essere definito un trapper

Mi dissocio dal suono trap italiano” – scrive il trapper-non-più-trapper Young Signorino su Facebook. “Dai testi trap italiani e dai finti gangsta italiani. La trap in Italia non esiste, è solo un’allucinazione ostentata da persone che vivono poco e male” – continua.

Parole dure quelle di Signorino, rivolte presumibilmente a coloro che hanno scelto di etichettarlo come “artista trap” invece che come “artista e basta” (“Non so che genere faccio, ma non è trap e non ho mai fatto trap“), ma che rappresentano anche una critica non troppo velata a coloro che fanno trap solamente per tendenza, per cercare di riprodurre la musica americana in Italia ottenendo lo stesso successo – d’altronde si sa, la trap è arrivata da noi con parecchi anni di ritardo rispetto agli altri paesi – eppure senza la benché minima street credibility.

Solo una cosa è certa: che il volto di Mh ah ah ah vuole andare per la sua strada, vuole essere libero di fare quello che vuole senza essere paragonato a nessun altro, vuole essere semplicemente sé stesso. Ah, ed ha anche annunciato il suo primo disco.

Leggi anche:

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.