BAFTA 2020, il potente discorso di Joaquin Phoenix sul razzismo [Video]

La denuncia di Joaquin Phoenix verso il "razzismo sistematico" presente nel cinema di oggi.

Joaquin Phoenix nei panni di Joker
Joaquin Phoenix nei panni di Joker

Un sistema oppressivo e razzista, quello dell’industria cinematografica. Così l’ha definito Joaquin Phoenix sul palco dei BAFTA 2020, dopo aver ritirato il premio come miglior attore per la sua magistrale interpretazione in Joker. Un discorso che farà sicuramente discutere, venuto fuori dalla bocca dell’acclamato attore in odore di Oscar.

Dopo aver fatto incetta di premi, Joaquin Phoenix, vestito con lo stesso abito di sempre, ha preso il microfono e ha colto l’occasione per denunciare un sistema poco gratificante e legittimo. Pur sentendosi onorato di ricevere questo premio, Phoenix ha affermato di essere dispiaciuto di non aver potuto concorrere e condividere quella serata con suoi colleghi di colore.

“Mi sento in conflitto con me stesso dal momento che molti miei colleghi altrettanto meritevoli non hanno il mio stesso privilegio. Stiamo mandando un messaggio molto chiaro alle persone di colore, ossia che qui non sono i benvenuti. Persone che hanno contribuito molto al medium e al nostro settore. E noi ne beneficiamo”

Questo discorso ha una doppia ambivalenza e si ricollega alle solite polemiche, palesemente ignorate dai vertici, per cui non sono stati candidati attori o attrici di colore. Tanto a questi BAFTA 2020 quanto ai prossimi premi Oscar.

“Non credo che qualcuno voglia un trattamento privilegiato anche se è questo quello che ci diciamo ogni anno. Credo però che le persone vogliano essere rispettate per il loro lavoro. Io stesso sono parte del problema, avrei potuto fare molto di più visto che non tutti i set in cui ho lavorato erano inclusivi”

Una denuncia forte al sistema, quella di Joaquin Phoenix. Mai banale nei suoi discorsi dopo aver sollevato un premio, l’attore riesce a regalare importanti riflessioni su ogni palco. Con la speranza che nei premi Oscar possa avere un’ampia cassa di risonanza. Molti i dubbi legati ad un’effettiva realizzazione di quanto auspicato da Phoenix vista la stasi presente nonostante le proteste.

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news ed approfondimenti!