Rick & Morty, svelata la Sigla della Quarta Stagione [VIDEO]

Rick and Morty
Condividi l'articolo

L’attesa per la quarta stagione di Rick & Morty sta per finire, finalmente. Dopo il folle trailer, le prime immagini e la clip con Taika Waititi, la Adult Swim, la piattaforma che distribuisce la serie d’animazione divenuta un cult sin da subito ha appena rilasciato la nuova sigla d’apertura. In uscita negli Stati Uniti tra qualche giorno, per gli schermi italiani ci sarà ancora da aspettare. Intanto però, l’attesa si può smorzare con questo minuto scarso di video.

Una sigla d’apertura che come sempre anticipa nuove scene e i soliti deliranti momenti che caratterizzano le bizzarre vicende dello scienziato Rick e di suo nipote Morty. L’inizio  della sigla rimane uguale, con Rick che salta in un portale, lasciandosi Morty dietro in balia di due mostri. Il resto è tutto da scoprire. Sicuramente incuriosisce ancora di più, paradossalmente, aumentando l’attesa. E le domande.

Quello che vediamo è ancora più delirante. Una testa gigante di Morty con altri Morty attaccati ad essa, fluttuante nello Spazio e nel bel mezzo di una guerra. E ancora un Morty gigante, Rick & Morty inseguiti da un mostro che ricorda Cthulu, un essere metà cyborg metà coccodrillo che scaccia dei serpenti con gli occhi laser, una pericolosissima oca a due teste. E Rick riempito di pugni da un figuro che sembra essere uscito dalla mitologia greca.

LEGGI ANCHE:  The Crown si conferma una delle migliori serie Netflix | Recensione della quarta stagione

Resta da capire cosa sarà presente nella quarta stagione di Rick & Morty e cosa no, rispetto a questa nuova sigla d’apertura. Sicuramente però ci sarà da divertirsi, come sempre quando c’è di mezzo il buon Rick!

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news ed approfondimenti!

Classe '89, laureato al DAMS di Roma e con una passione per tutto ciò che riguardi cinema, letteratura, musica e filosofia che provo a mettere nero su bianco ogni volta che posso. Provo a rendere la critica cinematografica accessibile a tutti, anche al "lattaio dell'Ohio".