Lunedì feels: le scene più strazianti della nostra infanzia (e non solo)

Solo i più coraggiosi riusciranno ad arrivare alla fine...

6. Io & Marley (2008)

Il film di David Frankel Io & Marley, non è la solita commediola americana con un cane come protagonista, e Marley non è un cane qualsiasi… È un dolcissimo cucciolo di Labrador pronto a far piangere moltitudini di spettatori in ogni angolo del mondo.

Il film è divertente e toccante e racconta la nascita e la difficile costruzione di una famiglia, al centro della quale si trova Marley, un autentico uragano amato da tutti, capace di rompere oggetti, mobili, finestre e… cuori; nessuno potrà resistere alla sua simpatia. Difficile resistergli soprattutto nella commovente scena della sua scomparsa.

7. HachikoIl tuo migliore amico (2009)

 

Se con il labrador Marley abbiamo fatto anche tante risate, qui è il caso di preparare scatole e scatole di kleenex perché Hachiko non lascia scampo veramente a nessuno. Il cane protagonista di questo film è un Akita, una razza molto particolare che, si dice, instauri un legame col suo padrone ancora più forte rispetto a tutti gli altri cani. 

Ed è proprio di questo che parla il film, del legame indissolubile tra un cane e il suo padrone, Richard Gere; della fedeltà assoluta di un cane che, anche dopo 10 anni dalla morte del padrone, continua ad aspettarlo nel punto di sempre. Come se ciò non bastasse a provocare cascate di lacrime, la frase «Tratto da una storia vera» rende la vicenda ancora più struggente.

8. Interstellar (2014)

Interstellar è un film fantascientifico ad alto tasso emotivo che impegna lo spettatore su più piani, uniti però dal tema centrale del film: la storia dell’amore tra un padre e una figlia. Dopo aver “scomodato” per quasi tre ore concetti di meccanica quantistica, Teoria della Relatività e qualsiasi tipo di nozione pseudo-scientifica, per il finale Nolan decide di cambiare rotta e di puntare su un effetto garantito e infallibile: la lacrimuccia.

Di fronte all’ultima scena del film infatti, è difficile resistere, soprattutto per il suo significato. Nolan inserisce tra le unità di misura conosciute l’amore, l’unica forza in grado di trascendere il tempo e lo spazio.

9. Stranger Things

L’episodio finale di Stranger Things 3 è probabilmente il più commovente di tutta la serie. Come ogni finale di stagione anche questo episodio conclusivo è ricco di elementi empatici ed emozionanti. Ma senza alcun dubbio l’apice della puntata si raggiunge con Undici che legge la lettera scritta da Hopper per lei e Mike.

Una lettera estremamente intima e profonda che rivela i sentimenti di Hopper nei confronti di Undici e di fronte alla quale è impossibile trattenere le lacrime…

10. Avengers: Endgame (2019)

 

Il penultimo film rilasciato dall’MCU, è costellato di momenti intensi e commoventi. Molti fan Marvel probabilmente non riusciranno a riprendersi del tutto dalla visione di Avengers: Endgame che, essendo il capitolo conclusivo della Fase 3, cala il sipario sull’universo Marvel così come lo conosciamo.

Uno dei momenti che più ha emozionato e fatto sorridere i fan in sala, è il discorso tra Tony Stark e la figlia. «Ti amo 3000», la frase pronunciata dalla piccola, è diventata subito un tormentone sui social, dove i fan hanno anche iniziato a interrogarsi sul vero significato della frase. Ma a rendere la scena ancora più emozionante, è la storia che c’è dietro.

Continua a seguirci su Lascimmiapensa.com per altre news e approfondimenti e su La scimmia pensa, La scimmia fa per non perdere le prossime pic del Lunedì Feels.