Home Serie TV Stranger Things 3: il quinto episodio contiene un errore temporale

Stranger Things 3: il quinto episodio contiene un errore temporale

Alcuni fan, durante la visione di Stranger Things 3 hanno riscontrato un errore temporale piuttosto strano presente nel quinto episodio.

ATTENZIONE SPOILER ALERT

La terza stagione di Stranger Things è sbarcata su Netflix lo scorso 4 luglio e nel giro di poco tempo ha riscosso un ottimo successo, infrangendo anche un importante record per Netflix.

Tuttavia lo show non è perfetto, infatti diversi fan della serie, particolarmente attenti ai dettagli hanno notato un errore che probabilmente è sfuggito alla maggior parte degli spettatori.

Alcuni fan, durante la visione del quinto episodio hanno riscontrato un elemento che nel 1985 era impossibile trovare in commercio, ovvero gli M&M’s rossi. Questi dolci, infatti sono presenti nelle mani di Undici e Mike Wheeler nella scena ambientata in ospedale.

Potrebbe interessarti: Stranger Things: la quarta stagione si fa, parola dei Duffer brothers

La Mars Inc. nel 1976 ha interrotto la produzione di M&M’s rossi a causa di alcuni problemi legati ai coloranti, così successivamente ha deciso di sostituire il rosso con l’arancione, ma undici anni dopo, dopo aver risolto diversi problemi è stata riammessa produzione il cioccolato ricoperto dallo strato rosso.

Ambientata esattamente un anno dopo gli eventi della seconda stagione, il cast di questa nuova stagione vede il ritorno di un grande cast con l’aggiunta di nuovi personaggi, Millie Bobby Brown, Finn Wolfhard, Noah Schnapp, Winona Ryder, David Harbor, Maya Hawke, Jake Busey,Cary Elwes.

Ricordiamo che la terza stagione di Stranger Things è pienamente disponibile su Netflix per un totale di otto episodi, dalla durata di circa 55 minuti per ogni episodio.

Leggi anche: Stranger Things: troppe sigarette, Netflix corre ai ripari

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com

Kevin Bravoco
Grande appassionato di Cinema, coltiva la sua passione per la Settima Arte divorando pellicole di ogni genere, da Kurosawa a Bergman, passando da Cronenberg a Mario Bava, fino al cinema Tarantiniano. Il suo regista preferito è Pasolini, il suo film preferito.... Saló o le 120 giornate di Sodoma.

da leggere

Paola Iezzi e Myss Keta insieme per LTM [VIDEO]

Una collaborazione improbabile ma piccante All'improvviso, Paola Iezzi (ri-)sorge dalla scena musicale nei meandri della quale si era...

Villetta con Ospiti – La Conferenza Stampa di Roma con Marco Giallini

"Oggi se sta molto mejo de prima. Sono tutti più colti e quindi è tutto più difficile: non capiamo più niente. Tutti...

What Did Jack Do? – Significato e Analisi del corto di David Lynch

What Did Jack Do?, il nuovo cortometraggio di David Lynch, è disponibile dal 20 gennaio sulla piattaforma streaming Netflix. Un lavoro che...

Pearl Jam – Nuovo singolo, Dance of the Clairvoyants, esce 22 gennaio

I Pearl Jam sono finalmente di ritorno. Pronti? Come ormai saprete, i Pearl Jam sono in procinto di...

AC/DC – Un nuovo album nel 2020?

Il ritorno dei giganti del rock. Giganti un po' invecchiati. Notizia numero uno: Brian Johnson torna come vocalist...