Stranger Things, i creatori finiscono in tribunale per plagio

Stranger Things

Guaio per i fratelli Duffer, creatori della serie TV Stranger Things

Lo sceneggiatore e regista Charlie Kessler ha raccontato che la sua storia dal titolo Montauk proiettata in un cortometraggio (nel 2012) è stata vittima di plagio da parte dei fratelli Duffer. Kessler racconta che aveva l’idea di far diventare il suo documentario un film, dal titolo The Montauk Project. Durante un party del Tribeca Film Festival ha esposto la sua idea ai fratelli Duffer dicendogli di un ragazzino che scompare, una società che fa esperimenti su bambini, dei tunnel sotterranei che portano a un laboratorio segreto, una misteriosa ragazzina con poteri (Undici), di una indagine indipendente di un poliziotto che non ha un passato lindo e pulito e una creatura mostruosa.

I Duffer però avevano dato la loro risposta (che potete leggere qui)

Leggi anche: Stranger Things 3: ecco il trailer ufficiale [VIDEO]

Tutti elementi che hanno convinto il giudice della corte superiore di Los Angeles a redigere un documento che attesta il dubbio della vicenda, decidendo di portare Kessler e i fratelli Duffer in tribunale per accertare la paternità intellettuale di Stranger Things. L’incontro ufficiale è fissato per il 6 maggio 2019.

Leggi anche: Avengers: Infinity War, 7 cose senza senso del film Marvel

Stranger Things 3 sarà disponibile su Netflix dal prossimo 4 luglio.

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com