Rai Movie: la Rai promette una “migliore offerta” su nuovi canali

Dopo la chiusura del canale Rai Movie e delle proteste dei cinefili, la rete promette un miglioramento dell'offerta con nuovi canali.

Chiude Rai Movie, il canale tv dedicato intramente al cinema

Rai Movie chiude i battenti, ma la Rai ha voluto chiarire le motivazioni e la sua posizione.

Un piano tutt’altro che scontato quello della Rai che si è vista vittima di aspre critiche da parte di molti cinefili arrabbiati per la cancellazione di Rai Movie. Il canale tematico rappresenta un ottimo intrattenimento per appassionati e cinefili in cerca di un buon film, al punto che molti hanno voluto lanciare una petizione per salvarlo. Intanto in un comunicato ufficiale la Rai ha voluto chiarire la propria scelta:

“Ridisegnare l’offerta cinematografica, aumentare gli investimenti e comunicare il prodotto con nuovi brand, a cominciare dalla nascita di un nuovo canale. Per quanto concerne il contenuto cinematografico si è ritenuto, in linea con una visione più strategica della divisione per canali, di procedere ad una migliore razionalizzazione e valorizzazione dell’offerta elaborata in base alla composizione del pubblico. Per tale motivo, a fronte di una proposta attuale che prevede un solo canale di cinema (Rai Movie), il Piano disegna un’offerta cinematografica ancora più presente su più canali. Ciò consentirà, peraltro, di andare maggiormente incontro alle esigenze del pubblico offrendo meno repliche e una più ricca e varia programmazione di cinema, serie tv e contenuti originali”.

Le critiche sono anche proseguite a causa dell’idea che i nuovi canali possano subire delle programmazioni pensate per un pubblico maschile e femminile, ma la Rai ha sottolineato: “L’immagine di prodotti appartenenti a una discriminazione di genere basata su modelli relativi a decenni passati appartiene ad una narrazione fuori dal tempo, dalla logica, dall’interesse dell’attuale management e completamente priva di ogni fondamento e, in ogni caso, non appartiene in alcun modo a questo Piano Industriale“, lasciando quindi intendere che i canali non subiranno una programmazione di genere.

Rai Play in questo contesto avrà un ruolo fondamentale, divenendo sempre più centrale nella distribuzione di contenuti cinematografici, così come la nuova programmazione di Rai4 e Rai5. Un rilancio totale della rete che prevede anche l’aggiunta di un canale in lingua inglese e uno dedicato alle istituzioni. Noi cinefili ci auguriamo che il nuovo sia ancora più interessante di Rai Movie, con un’offerta sempre più ampia di grandi film.