L’errore di Fedez – Lascia la TV per dedicarsi alla musica

Fedez ha deciso di lasciare la TV per la musica

Fedez è giudice di X Factor, Instagram influencer con 7 milioni di follower, marito di Chiara Ferragni. E poi, se avanza tempo, cantante.

Potrebbe essere questo ragionamento, facendo il punto sulla propria carriera artistica, ad aver spinto Fedez a dichiarare che in futuro vuole cambiare rotta.

In una recente intervista, rilasciata a News Mediaset in occasione del lancio del nuovo album, Fedez ha dichiarato di voler lasciare la televisione per dedicarsi di più alla musica.

Tra i motivi ufficiali di questa scelta sembra esserci la sovraesposizione mediatica che, mettendo in disparte la musica, ha favorito il personaggio.

Se, in linea di massima, una decisione del genere può sembrare sensata, nel caso specifico rischia di rivelarsi controproducente.

Elenchiamo 3 ragioni per le quali l’addio alla carriera televisiva, in favore dell’attività musicale, per Fedez può essere un errore.

1) Il legame musica-personaggio: non è possibile separare il Fedez “musicista” da quello televisivo, sono una cosa sola. Fedez è un personaggio mediatico e ciò si riflette nei testi delle sue canzoni, nelle sue “critiche alla società”, nelle sue citazioni, nelle collaborazioni con J Ax e altri artisti, nei riferimenti alla propria vita privata.

2) L’esperienza a X Factor: sentirlo chiamare cantante o addirittura rapper fa un po’ storcere il naso agli appassionati di musica, ma in TV è diverso. Gli anni passati dietro il banco dei giudici di X Factor hanno dimostrato che la televisione è il suo habitat. In trasmissione Fedez funziona e, nonostante la non eccezionale preparazione in materia musicale, fa esattamente ciò che deve fare un giudice di un talent. Sarebbe un peccato abbandonare un mondo tanto adatto a lui.

3) La musica: i gusti son soggettivi e, a giudicare dalle classifiche, la musica di Fedez in Italia piace ancora. Di certo non funziona per la qualità dei brani, piuttosto per la popolarità sui social e la costante presenza mediatica dell’autore. Non serve avere l’orecchio assoluto per capire che le sue doti canore non siano eccelse e che senza autotune ed effetti vari Fedez avrebbe serie difficoltà in sala d’incisione. Inoltre, i testi, che non hanno mai spiccato per originalità e profondità, hanno subito un ulteriore peggioramento nel corso del tempo. Per comprenderlo basta ascoltare con attenzione l’ultimo singolo Prima di ogni cosa, dedicato al figlio Leone.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here