Avengers Infinity War: Recensione in Anteprima

A partire dal 25 Aprile uscirà in Italia il nuovo capitolo della saga Avengers "Infinity War", il film attesissimo dovrebbe essere la summa del mondo dei cinecomic Marvel: riuscirà nell'impresa?

Avengers Infinity War Recensione

Avengers Infinity War capita in un anniversario molto importante: 10 anni fa veniva pubblicato il primo Iron Man, film d’esordio del Marvel Cinematic Universe, ma il 2008 era anche l’anno de L’Incredibile Hulk con Edward Norton.

Proprio per questo motivo il nuovo film della saga Avengers si propone di essere una summa di tutto ciò che è stato visto e detto prima, con una trama anche abbastanza intricata da spalmare su due film, Infinity War e l’Avengers senza nome in fase di ultimazione.

Tema principale di Infinity War è il tentativo di conquista da parte di Thanos delle sei Gemme dell’Infinito, pietre magiche nate insieme alla Terra che donano poteri illimitati a chi le possiede tutte. Tempo, Anima, Spazio, Mente, Realtà e Potere sono gli obiettivi dell’essere che viene da Titano, nell’intento di una selezione naturale tra gli abitanti dell’Universo.

Avengers: Infinity War, i personaggi

Il numero dei personaggi è grandissimo in Avengers, almeno 20 tra i protagonisti ed altre decine tra ruoli minori, così tanti da necessitare di comparse solo per alcune scene del film.

Il punto di forza di Avengers è proprio la presenza corale di attori di grandissimo calibro, che recitano fianco a fianco senza “pestarsi i piedi”. Questa sembra essere la prima preoccupazione di Anthony e Joe Russo che riescono con successo ad introdurre gradualmente ogni personaggio e a dare un degno svolgimento ad ogni ruolo.

Lo spettatore riuscirà con successo ad immergersi nelle vicende del cast e, seppur con qualche forzatura, a capire le interazioni tra i personaggi sulla Terra e nello spazio.

Se proprio bisognasse indicare un personaggio che più di tutti sia stato al centro della narrazione oltre al Thanos di Josh Brolin e a Robert Downey Jr. che riproponde la sua collaudata parte da supereroe con una vena sarcastica pungente, è Doctor Strange, interpretato da Benedict Cumberbatch.

Avengers Infinity War Doctor Stange

Strange appare nelle prime scene del film e ne seguirà gli sviluppi fino alla fine in quanto possessore della gemma del tempo (verde). In totale ombra Scarlett Johanson (la Vedova Nera) e Chris Evans (Captain America).

The Avengers, effetti speciali al top ma lo svolgimento delude le aspettative

Come ogni film Marvel che si rispetti, The Avengers non sbaglia sugli effetti speciali e sulla fotografia. Combattimenti su ogni campo di battaglia e mondi paralleli riescono ad emozionare lo spettatore durante tutto il film.

La sensazione, però, che sia stato curato in maniera fortissima quest’aspetto a discapito della storia generale è forte. Il minutaggio di scene di combattimento epiche è molto maggiore rispetto ai momenti in cui si snocciola la trama oppure vengono rivelati dettagli importanti che servono a giustificare la presenza di uno o di un altro personaggio.

Avengers Infinity War Recensione

Infinity War sembra, in alcuni punti, percorrere un binario parallelo rispetto all’eredità contenutistica lasciata dai precedenti Marvel. Ed è in questo che il kolossal dal budget sicuramente immenso delude le aspettative. C’è tanta fretta nel trattare tutti i punti della trama dimenticando alcuni passaggi che avrebbero dovuto essere centrali, come la riconciliazione degli Avengers dopo Captain America: Civil War.

Naturalmente la valutazione complessiva è rimandata al suo sequel in uscita nel 2019 dato che, oggettivamente, 150 minuti sono pure pochi per tirare le somme di dieci anni di cinecomic cult.

Avengers Infinity War: Il Trailer Ufficiale Italiano (VIDEO)