I 10 film di Natale della Scimmia

Condividi l'articolo

5. Trappola di cristallo (Die Hard), di John McTiernan (1988)

Film di Natale
Die Hard

Una vigilia di Natale alquanto inusuale quella alla Nakatomi corp. nel film Die Hard, ampiamente considerato uno dei migliori action movie di tutti i tempi, e primo capitolo di una fortunata saga cinematografica. Il poliziotto John McClane (probabilmente ad oggi il ruolo più iconico di Bruce Willis) giunge da New York a Los Angeles per trascorrere le festività natalizie con i figli e la moglie Holly, con la quale non ha un rapporto idilliaco. John si reca a far visita alla moglie nel palazzo della Nakatomi corp., la multinazionale giapponese per la quale la donna lavora, in cui si sta tenendo un party natalizio. I problemi coniugali di John passano però in secondo piano quando una cellula di criminali tedeschi fa irruzione nell’edificio, con l’intenzione di ripulire il caveau della società.

Die Hard detta nuovi canoni per il genere action come lo conosciamo oggi, grazie ad un protagonista a tutt’oggi memorabile che incarna sotto molti aspetti le caratteristiche dell’antieroe. John McClane ha un bassissimo rispetto delle procedure standard imposte dal Corpo di Polizia, preferendo di gran lunga affidarsi all’intutito e all’improvvisazione.  Aggiungiamoci anche la sua alta predisposizione all’irriverenza e la ricetta per un personaggio da annali del cinema è servita. A rendere i giochi interessanti troviamo un antagonista altrettanto memorabile, che segna il debutto sul grande schermo del compianto Alan Rickman: il suo ritratto dell’astuto supercriminale tedesco Hans Gruber.

LEGGI ANCHE:  Natale Brutale: 10 horror natalizi da vedere durante le feste

Un evergreen del cinema action pieno zeppo di momenti e battute memorabili e con dei personaggi che hanno rappresentato un punto di riferimento per il genere. Yippee ki-yay motherfucker!

A cura di Daniele Bellucci

 

6. Krampus, di Michael Dougherty (2015)

Film di Natale
Krampus

Natale è sempre l’occasione ideale per passare un po tempo con i propri parenti. Regali, cibo, canzoni allegre e tanto divertimento, a meno che non invochiate per errore Krampus, l’ombra di Santa Claus. Questa commedia-horror, capace di ricordare con le sue atmosfere quelle più ispirate dei registi Joe Dante e Sam Raimi, mette in scena situazioni surreali ed inquietanti, in grado di intrattenere e di divertire allo stesso tempo.

Una pellicola che, nonostante sia piena di difetti e poco riuscita nei suoi intenti, ha la fantastica abilità di coinvolgere lo spettatore e di non fargli pesare troppo la sua imperfetta sceneggiatura. Krampus è un film grottesco, che non si prende sul serio e che punta tutto su un’atmosfera nera e orrofica, in perfetto contrasto con quella natalizia. Un’opera ideale da guardare in questo periodo di feste e senza porsi troppe domande, sempre se si ha voglia di vedere qualcosa di nuovo e di accattivante. Se avete amato Gremlins o l’Armate delle tenebre, allora questo è il film che fa al caso vostro.

LEGGI ANCHE:  Monografia Refn: Fear X - Recensione

A cura di Davide Roveda