85 anni fa nasceva François Truffaut – Top 10 dei suoi film migliori

10) La sposa in nero (La marièe ètait en noir), 1967

“La cosa che più mi appassionava era fare un film d’amore senza una sola scena d’amore. In questo film lei non troverà neanche un bacio, niente. L’azione sullo schermo è drammatica come quella di un film poliziesco, eppure il dialogo non fa mai riferimento all’azione. Tratta solo dei rapporti tra uomini e donne.”

9) La camera verde (La chambre verte), 1978

“Nella Nuit americaine c’era l’esaltazione del lavoro dei cineasti, qui c’è l’esaltazione delle persone che hanno contato. E’ un po’ come una dichiarazione d’amore. Non è né deprimente, né morboso, né triste. E’ l’idea che la forza del ricordo, della fedeltà e delle idee fisse sia più forte del presente, dell’attualità. Non staccarsi dalla gente di cui non si parla più: continuare a viverci insieme, se la si ama. Io mi rifiuto di dimenticare.”

8) Le due inglesi (Les deux anglaises et le continent), 1971

“Per Les deux anglaises ho voluto che si provassero le stesse emozioni dei personaggi e, se possibile, che le si sentissero fisicamente. Non mi vergogno di dire che mi auguro si pianga nel vedere questo film, se non altro perché gli attori hanno pianto veramente recitando.”

7) Baci rubati (Baisers volès), 1968

“Lo stile di Baisers volès è realista e leggero, l’azione procede per piccoli avvenimenti assai semplici. […] Mi sono reso conto che quando credevo di fare un film con il 50% di commedia e il 50% di tristezza, in realtà arrivavo all’80% di tristezza e al 20% di commedia. Il mio lavoro di improvvisazione tende alla serietà. Allora mi sono detto: questa volta bisogna che sia tutto buffo e vediamo cosa succederà alla fine.”