Star Wars, Kennedy parla delle donne che ci lavorano

Parlando col Nee Work Times, Kathleen Kennedy ha riflettuto sulla situazione delle donne che lavorano in Star Wars

star wars, the acolyte
Condividi l'articolo

La CEO di Lucasfilm parla della situazione delle donne che lavorano a Star Wars

Seguiteci sempre anche su LaScimmiaPensa e iscrivetevi al nostro canale WhatsApp!

Il 5 giugno arriverà su Disney Plus The Acolyte, nuova serie TV ambientata nell’Universo di Star Wars con protagonista Dafne Keen. Leslye Headland è la showrunner di questa nuovo show, che alcuni fan hanno già soprannominato The Wokelyte a causa del suo un cast diversificato. Questo nonostante non sia ancora stata presentata.

Per questo motivo Kathleen Kennedy, CEO di Lucasfilm, si è seduta a parlare col New York Times e ha discusso di come le cineaste “lottino” con la reazione dei fan.

Operare all’interno di questi giganteschi franchise adesso, con i social media e il livello di aspettativa, è terrificante – ha detto Kathleen Kennedy. Penso che Leslye abbia lottato con questo. Penso che molte delle donne che entrano in Star Wars lottano con questo. Dato che la fanabse è così dominata dagli uomini, a volte vengono attaccate in modi che possono essere piuttosto personali e spiacevoli. La mia convinzione è che lo storytelling debba essere rappresentativo di tutte le persone. È una decisione facile per me

La Headland ha poi parlato dell’odio che ha ricevuto dai fan.

LEGGI ANCHE:  Star Wars: #ThankYouRianJohnson invade Twitter, ecco perché

Come fan, so quanto sia stata frustrante la narrazione di Star Wars in passato – ha detto. L’ho sentita io stessa. Mantengo la mia empatia per i fan di Star Wars. Ma voglio essere chiara. Chiunque sia coinvolto in fanatismo, razzismo o incitamento all’odio… non è un fan per me.

Che ne pensate?