Fedez e il rapporto dell’editoria con gli influencer

Ospite di Gurulandia, Fedez ha parlato, tra le altre cose, del rapporto che c'è tra l'editoria e gli influencer.

fedez
Condividi l'articolo

Parla Fedez

Fedez è stato il protagonista dell’ultima puntata di Gurulandia, il podcast di Marco Cappelli e Roberto Vertucci, dove ha parlato di molti aspetti dela sua vita, tra cui anche il suo rapporto con i soldi

Tutti pensano che io sia ossessionato dal denaro. Purtroppo, anzi, per fortuna no – dice Fedez. Io sono ossessionato dal fare denaro divertendomi. Perché il vero lusso non è diventare ricchi. Io conosco un sacco di gente ricca che non è felice. Il segreto è essere ricchi e felici. I soldi risolvono un problema, non risolvono tutti i problemi.

Quindi il mio scopo nella vita, oltre a cercare di fare qualcosa di buono e a lasciare un’impronta che sia positiva in questo mondo, è anche quello di riuscire a costruire delle cose dove però per arrivare a un obiettivo – che può essere una exit, può essere fare tanti soldi – devo divertirmi. L’adrenalina, capito? Sennò non ne vale la pena

Il rapper ha poi parlato di quale sia la sua dote principale:

Mi definisco un creativo, ma a un certo punto ho capito che la musica non era l’unico modo per esprimermi. Il tema dell’intelligenza artificiale aiuterà molti settori, come quello della medicina, ma ne ammazzerà altri e creerà problemi per alcuni posti di lavoro. È per questo che la creatività è l’unico modo che c’è per salvarsi e che non verrà intaccato. Perché attualmente la creatività umana non è rimpiazzabile con l’intelligenza artificiale.

Alla domanda se ha intenzione di entrare in politica, Fedez risponde:

LEGGI ANCHE:  Fedez registra un dominio per le elezioni 2023: il rapper entra in politica?

Mai dire mai. Lo spirito è lasciare qualcosa di importante in questo paese. Ad oggi, se entri nel palazzo è difficile cambiare le cose. È più facile cambiarle fuori e ad oggi non sento l’esigenza di entrare in politica

Parlando del caso Muschio Selvaggio, Fedez dice:

Un podcast inizia a prendere un’identità dopo un anno o due. Muschio ha avuto due vite, quando c’era Luis si ragionava in un modo, quando è arrivato Marra ho avuto modo di fare cose che non potevo fare. Luis non voleva parlare di politica, io e Marra invece siamo molto affini su politica e altri temi.

Abbiamo fatto cose che non erano solo belle da vedere, ma belle da fare. Se io fossi stato assetato di denaro, chi me lo faceva fare di fare Muschio Selvaggio perdendoci soldi e pagando la gente? A me piaceva farlo, ecco perché. […] Il futuro di Muschio non è in mano a Luis. Ora c’è una persona terza che gestisce le cose, ci sono dei procedimenti in corso ed è un casino perché abbiamo una società al 50%. Il tema è che nessuno dei due vuole vendere. Entrambi abbiamo offerto tanti soldi all’altro. Io non li voglio, Luis non li vuole o forse ne vuole di più.

Il mondo dei podcast è un business inespresso perché tutte le società di podcast che ci sono, sono state date in mano a persone che non capiscono un cazzo di podcast e non hanno capito il potenziale vero. Muschio Selvaggio, senza tutto quello che è successo, poteva valere 40 miliardi di euro. Nessuno ha capito come fare soldi con i podcast. Il problema dell’editoria è che non hanno il cambio generazionale. Quando i loro lettori moriranno, quelli che rimarranno in vita non se “li inculano”. I podcast intercettano le Gen Z e creeranno un nuovo capitolo dell’editoria.

Infine Fedez ha parlato di quella che lui definisce una campagna di demonizzazione nei confronti degli influencer

Andate a vedere i dati dell’editoria. I soldi che perdono indovina dove vengono investiti? Sugli influencer. Ogni articolo che tu leggi contro gli influencer non è un discorso disinteressato. Loro hanno cercato di costruire una narrazione demonizzante degli influencer perché stanno tentando di fermare una valanga con un cucchiaino in mano. Non hanno capito che la valanga gli arriverà in faccia anche se riusciranno a costruire una narrazione credibile. Dopodiché oggi mi dovete dire qual è la differenza tra Gramellini e Alessia Lanza. Per me, Alessia Lanza è più interessante.

Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  Vittorio Feltri: "Ho scritto quella lettera a Fedez per dargli conforto"

Seguiteci su LaScimmiaPensa