Johnny Depp sui film di Hollywood: “La gente non vuole schifezze, è stufa”

Depp
Condividi l'articolo

Depp spara a zero su Hollywood, che dice lo ha “gettato nel cestino”, e accusa: “Non sono indispensabili e lo sanno”

Johnny Depp parla della scarsa qualità dei film dell’industria di Hollywood, industria nella quale per lui è stato molto difficile lavorare dopo la faccenda con Amber Heard. E ora, libero da obblighi e impegni con lo star system che lo ha celebrato per quarant’anni, spara a zero: “Per anni ho parlato con le persone [il pubblico] e tutti davvero vogliono la stessa cosa: non vogliono mangiare schifezze“.

Dopo aver detto che quelli di Hollywood lo hanno “gettato nel cestino”, Depp li accusa: “Non sono indispensabili [they’re disposable] e lo sanno. Contabili glorificati che hanno l’abilità di premere la luce verde e fare film con gli studios, ma premono la luce verde e spendono vagonate di soldi. I budget sono ridicoli per questi film”.

“Qualche commedia romantica con due persone [attori] molto popolari. La gente – la gente vera – è stufa. […] Sono felici quando hanno esperienza di qualcosa di nuovo, o diverso”, prosegue Depp, parlando anche in questo senso del suo percorso attoriale ben più peculiare della norma, che recentemente lo ha portato per esempio ad interpretare Luigi XV, il re di Francia.

LEGGI ANCHE:  L'avvocato di Johnny Depp attacca Amber Heard nell'arringa finale

“Ecco perché ho sempre sentito, come attore, che la responsabilità è tua. Quando esci dai cancelli ogni volta, [ti] metti in gioco tanto quanto chiunque”. Di certo, nel suo caso non si può dire che non abbia provato progetti anche molto particolari, e questa fase della sua carriera sembra del resto decisamente inclinata in quella direzione.

Fonte: Metro

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa e sul nostro canale WhatsApp