J.K. Rowling denunciata da un’attivista trans

La inglese India Willoughby ha denunciato J.K. Rowling per presunta transfobia nei suoi confronti

J.K. Rowling
Credits: Wikipedia/Executive Office of the President
Condividi l'articolo

Nuovi problemi per J.K. Rowling

Guai per J.K. Rowling. La giornalista transessuale inglese India Willoughby ha infatti affermato, in un’intervista con Byline TV, di aver denunciato l’autrice di Harry Potter alla polizia della Northumbria per presunta transfobia in quanto la scrittrice l’avrebbe ripetutamente definita “uomo” online.

JK Rowling ha sicuramente commesso un crimine. Legalmente sono una donna. Sa che sono una donna e mi ha chiamato uomo – ha detto la Willoughby nell’intervista. È una categoria protetta, e ciò costituisce una violazione sia dell’Equalities Act che del Gender Recognition Act. Lo ha twittato a 14 milioni di follower.

Ho denunciato JK Rowling alla polizia per quello che ha detto, non so se verrà trattato come un crimine d’odio, comunicazioni dannose – ma è un reato puro e semplice, per quanto mi riguarda. Sono preoccupata

Interrogato da Variety sulla situazione, un portavoce della polizia della Northumbria ha rilasciato la seguente dichiarazione:

Lunedì 4 marzo abbiamo ricevuto un reclamo relativo a un post sui social media. Al momento siamo in attesa di parlare ulteriormente con il denunciante

La Rowling ha risposto alla rivelazione della Willoughby su X, dicendo di aver consultato un avvocato che le ha detto “che non solo avevo una causa chiaramente vincibile contro India Willoughby per diffamazione, ma che l’ossessivo attacco di India nei miei confronti negli ultimi pochi anni potrebbe raggiungere la soglia legale per le molestie.

L’autrice ha continuato a sostenere che le opinioni critiche sul genere possono essere protette dalla legge come credenza filosofica. Nessuna legge obbliga nessuno a fingere di credere che India sia una donna.

Consapevole come sono che mentire alle forze dell’ordine è un reato, dovrò semplicemente spiegare alla polizia che, a mio avviso, India è un classico esempio di narcisista maschio che vive in uno stato di perenne rabbia perché non riesce a costringere le donne a definirlo secondo la sua valutazione.

Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  JK Rowling non perdona Radcliffe ed Emma Watson

Seguiteci su LaScimmiaPensa