I giocatori di Dragon Ball Xenoverse omaggiano Toriyama

Sui server di Dragon Ball Xenoverse 2 i giocatori hanno realizzato un bellissimo omaggio alla memoria di Akira Toriyama

dragon ball, toriyama
Condividi l'articolo

Anche il mondo di Dragon Ball Xenoverse si stringe nel cordoglio per la scomparsa di Toriyama

Il mondo della cultura pop è stato scosso dalla morte di Akira Toriyama, padre di Dragon Ball. Sul web si stanno moltiplicando i messaggi di commiato da ogni dove. Tuttavia uno dei più toccanti è stato quello realizzato dai giocatori della community di Dragon Ball Xenoverse 2, titolo dedicato al magico mondo di Goku e soci nel quale i player hanno alzato le braccia al cielo tutti insieme per rendere omaggio al sensei. Questo è chiaramente un riferimento all’epico momento in cui tutti gli abitanti della Terra utilizzano priorio questo gesto per dare a Goku l’energia neccessari a sconfiggere il possente Majin Bu.

Questo non è chiaramente l’unico omaggio fatto ad Akira Toriyama. Nella giornata di ieri infatti Eiichirō Oda, autore di One Piece, ha reso omaggi all’amato collega scrivendo:

LEGGI ANCHE:  10 curiosità su Dragon Ball [LISTA]

È ancora troppo presto. Il vuoto lasciato dentro è troppo grande. La tristezza mi travolge quando penso che non lo rivedrò mai più. Lo ammiro così tanto da quando ero bambino, tanto che ricordo il giorno in cui mi ha chiamato per nome per la prima volta. Tornando a casa dal giorno in cui hai usato la parola “amico” per me e Kishimoto, ricordo che ero felicissimo. Ricordo anche l’ultima conversazione che abbiamo avuto.

Sono stato uno di quelli che ha preso il testimone dai tempi in cui leggere manga ti rendeva uno sciocco, tu hai creato un’era in cui sia gli adulti che i bambini potevano divertirsi a leggere i manga. Ci ha mostrato che i manga possano essere letti in tutto il mondo. È stato come guardare un eroe avanzare.

Non solo per i mangaka, ma per i creator di tutte le industrie, l’eccitazione e l’emozione dei tempi della serializzazione di Dragon Ball devono essersi radicate nei giorni della loro giovinezza. La sua presenza era una certezza, come quella di un grande albero. Per noi mangaka della stessa generazione che siamo saliti sullo stesso palcoscenico, più ci avvicinavamo alle opere di Toriyama, più ci rendevamo conto di quanto fossero grandiose. In modo quasi spaventoso. Ma poi, incontrare di nuovo la sua persona spensierata mi rendeva semplicemente felice. Amiamo Toriyama-sensei in maniera sanguigna.

Riposa in pace, Akira.

LEGGI ANCHE:  Meta: Zuckerberg fa spiegare il metaverso a Khaby Lame... in stile Goku [VIDEO]

Seguiteci su LaScimmiaPensa