Morto Akira Toriyama, addio al padre di Dragon Ball

A 68 anni ci l ha lasciato Akira Toriyama, geniale mangaka autore di Dragon Ball, una delle opere più famose di sempre

akira toiyama, dragon ball
Condividi l'articolo

Ci ha purtroppo lasciati Akira Toriyama

Terribile lutto nel mondo del fumetto, e della cultura pop in generale. A soli 68 anni ci ha infatti lasciato Akira Toriyama, geniale e istironico mangaka che ha creato Dragon Ball, una delle opere più famose e amate di tutti i tempi. A dare il triste annuncio è stato lo stesso sito ufficiale della sua opera.

È nostro profondo rammarico che avesse ancora diverse opere in cantiere e che stesse lavorando con grande entusiasmo. Inoltre, aveva ancora molte cose da realizzare. Ha lasciato molti manga e opere d’arte a questo mondo. Grazie al sostegno di tante persone in tutto il mondo, ha potuto continuare la sua attività creativa per oltre 45 anni. Ci auguriamo che il mondo unico della creazione di Akira Toriyama continui ad essere amato da tutti per molto tempo a venire

Akira Toriyama è nato a Nagoya, in Giappone, nel 1955. Dopo aver disegnato per tutta l’infanzia, ha deciso di rinunciare all’istruzione terziaria e, dopo il liceo, ha iniziato a lavorare presso un’agenzia pubblicitaria dove ha disegnato poster. Il suo primo incontro con l’industria dei manga avvenne all’età di 23 anni, quando partecipò a un concorso organizzato da una rivista settimanale di manga. Non ha funzionato, ma presto ha iniziato a inviare disegni a un’altra pubblicazione: Weekly Shōnen Jump.

LEGGI ANCHE:  Dragon Ball Daima, il Trailer della nuova serie [VIDEO]

Nel 1978, quella rivista pubblicò il primo lavoro pubblicato di Toriyama, intitolato Wonder Island. che però risulto impopolare tra i lettori. Imperterrito, continuò a disegnare e nel 1980 arrivò il suo successo: Dr Slump, una serie comica incentrata su una ragazza robot e sulle sue prove che deve affrontare mentre interagisce con il mondo che la circonda.

Serializzato su Weekly Shōnen Jump fino al 1984, l’opera finì per fruttargli uno dei più alti riconoscimenti manga del Giappone: un premio Shogakukan manga. Un adattamento anime iniziò presto ad essere trasmesso in televisione e Aira Toriyama fondò il Bird Studio sulla scia del successo. Nel 1984 infine, creò Dragon Ball, l’opera che gli avrebbe portato il riconoscimento internazionale e lo avrebbe reso uno degli autori di manga più venduti in Giappone e nel mondo.

Riposa in pace, Akira. Grazie di tutto.

Seguiteci su LaScimmiaPensa