OnlyFans: il proprietario riceve un compenso di 338 milioni

Il proprietario di Onlyfans, Leonid Radvinsk, ha recentemente ricevuto un compenso di 338 milioni di dollari

onlyfans
Condividi l'articolo

Il possessore di OnlyFans, Leonid Radvinsky, ha ricevuto dividendi per una somma di 338 milioni di dollari. La casa madre dell’organizzazione, Fenix ​​International, sostiene che i profitti annuali hanno fatto un balzo verso l’alto, raggiungendo oltre la cifra di mezzo miliardo di dollari.

Leggi anche: Star di Onlyfans farà la versione porno de La Sirenetta

Attualmente, la piattaforma afferma di ospitare oltre tre milioni di creatoes, servendo una platea di quasi 240 milioni di utenti, o “Fan”. L’unico azionista della compagnia madre Fenix, con sede nel Regno Unito, è proprio Radvinsky, il quale può vantare un patrimonio personale di oltre i 2 miliardi di dollari. L’uomo ha acquistato il social nel 2018 da Guy e Tim Stokely che l’avevano fondato due anni prima.

Nei rapporti finanziari depositati presso la Companies House, il registro delle imprese nel Regno Unito, la società ha dichiarato che nell’anno conclusosi a fine novembre 2022 sono stati investiti più di 5,5 miliardi di dollari nella piattaforma OnlyFans. Questa cifra segna un incremento rispetto ai 4,8 miliardi di dollari dell’anno precedente.

LEGGI ANCHE:  Isla Moon, la nuova vita grazie ad Onlyfans

L’azienda con quartier generale a Londra ha attestato che l’utile ante imposto nell’arco del periodo ha toccato la cifra di 525 milioni di dollari, segnando un incremento rispetto ai 432 milioni di dollari dell’anno precedente. Il numero di creativi su OnlyFans è cresciuto del 47%, giungendo a quasi 3,2 milioni, mentre il numero di utenti è aumentato del 27%, toccando quasi 239 milioni.

Inoltre, la compagnia ha riferito che, per la prima volta, oltre la metà dei ricavi derivano da servizi diversi dall’abbonamento, come suggerimenti e contenuti su richiesta da parte dei creativi. L’azienda ha indicato che per ogni pagamento effettuato sulla piattaforma, ne raccoglie un quinto, di cui circa l’80% è destinato ai creativi.

OnlyFans ha testimoniato una crescita e una redditività sostenuta – ha dicharato Felix. Ciò riflette sia la progressione della piattaforma in termini di numero di creatori di contenuti e fan, sia l’aumento nei guadagni dei creatori già presenti.

Durante i periodi di lockdown a causa della pandemia, il traffico sia su OnlyFans che su altre piattaforme di streaming ha vissuto un incremento notevole, dato che le persone erano confinate nelle loro residenze. Tuttavia, molti di questi servizi hanno visto calare i profitti una volta che le restrizioni imposte dalla pandemia sono state revocate. Cosa che però non è accaduta con Onlyfans.

LEGGI ANCHE:  Star di Onlyfans pensa che non dovrebbe pagare le tasse

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa