Chi è Tom Morello, il chitarrista che ha suonato a Sanremo con i Maneskin [VIDEO]

Morello
Condividi l'articolo

Amadeus lo ha definito giustamente una vera leggenda del rock: per i più giovani tra di voi o per chi semplicemente non lo conosce, vi raccontiamo chi è il mitico Tom Morello

Fa strano, certo, vedere uno come Tom Morello al Festival di Sanremo e anche assieme a un gruppo come i Maneskin. Chi lo conosce bene come artista sa perché: il leggendario chitarrista, classe 1964 e nato a New York da madre italiana e padre kenyota, è infatti stato per decadi simbolo per eccellenza del rock alternativo nonché anti-istituzionale, anti-capitalista e in definitiva… “ribelle”.

Questo soprattutto nella sua attività con una delle band più importanti della storia del rock e specie di quello recente, di matrice alternative anni ’90: i Rage Against the Machine. Assieme al vocalist/rapper Zach de la Rocha, al batterista Brad Wilk e al bassista Tim Commerford, il chitarrista si è fatto conoscere con una formula musicale originale e tuttora inimitata.

Ossia: la fusione di sonorità rock e funk con le liriche e il flow del rap (affidato a de la Rocha), commentate dai suoi indimenticabili riff e da un tocco poi suo caratteristico: ossia l’imitazione, con la chitarra, dello scratch sui piatti nel rap (lo stesso, per intenderci, prodotto da DJ Jad degli Articolo 31 nelle loro esibizioni in questo Sanremo).

LEGGI ANCHE:  Maneskin, dodicenne si trucca come loro e viene aggredito: "Gay schifoso"

Il tutto per sostenere testi politicamente impegnati e fortemente schierati (a sinistra), in un’etica musicale duramente anti-sistema e instancabilmente critica nei confronti della fallacia del capitalismo e delle ipocrisie della civilità occidentale. Non di rado la band si esibiva con bandiere rosse e la figura di Ernesto Che Guevara in bella vista sul palco.

Dopo quattro album estremamente influenti pubblicati nel corso degli anni ’90 Zach de la Rocha è uscito dal gruppo e Morello e i due compagni dei RATM si sono riformati come Audioslave con un nuovo vocalist d’eccezione: Chris Cornell dei Soundgarden, altra leggenda. Con questo nuovo progetto Morello ha pubblicato altri tre album, sempre perpetuando il suo inconfondibile stile.

Il chitarrista si è in seguito dedicato a numerosi altri progetti, tra i quali The Nightwatchman, Street Sweeper Social Club e Prophets of Rage, pubblicando inoltre diversi album da solista tra anni ’10 e anni ’20 nei quali ha esplorato sonorità più contemporanee e sfociando addirittura nell’EDM.

Visto questo curriculum, la sua presenza a fianco di un gruppo percepito come ultra-commerciale, come nel caso dei Maneskin, è stata come si può ben capire piuttosto mal digerita specialmente dai fan storici dei RATM, che con lui si sono tra l’altro riformati da poco per un nuovo tour funestato però da imprevisti.

LEGGI ANCHE:  I Maneskin coverizzano Miley Cyrus, lei: "I miei migliori amici" [VIDEO]

A poco serve ricordare a tal proposito che gli stessi RATM sono sempre stati un fenomeno “commerciale”, sotto contratto con una major (la Epic) e emblematici di un successo da pure rockstar (per quanto politicamente schierati) non dissimile da quello degli stessi Maneskin. Detto questo, chi proprio vuol lagnarsi lo farà comunque. Per gli altri, ecco un po’ di canzoni e video per scoprire il talento dell’intramontabile Tom Morello!

Continuate a seguirci su LaScimmiaSente