Stranger Things: Matthew Modine non crede alla morte del Dr. Brenner

Brenner
Condividi l'articolo

Matthew Modine desidera una redenzione del suo personaggio, il dottor Brenner, nella prossima stagione di Stranger Things

Abbiamo visto tutti che cosa ne è stato del dottor Brenner, il “papà” di Undici, nell’ultima stagione di Stranger Things. Il personaggio sembra essere finalmente morto dopo un percorso enigmatico che l’ha visto saltuariamente protettore e aguzzino non solo di Jane ma anche di Henry (Uno/Vecna) e di tutti i bambini del laboratorio di Hawkins.

Si tratta in effetti di una delle figure più complesse della serie e anche per questo l’attore che lo interpreta, Matthew Modine (il soldato Joker di Full Metal Jacket) vorrebbe per lui una fine più degna e completa. In una recente intervista, infatti, Modine ha dichiarato: “Credo che [il dottor Brenner] sia morto? No. Perché non lo vorrei morto”.

“Ci sono tre cose che mi incuriosiscono: come è sopravvissuto al Demogorgone [nella prima stagione]? Come è sopravvissuto a Uno? E quando Undici cerca di usare i suoi poteri contro il Dr. Brenner dopo aver spazzato in aria tre guardie, lui la ferma senza battere ciglio e dice: ‘Non credevi mica che sarebbe stato così facile?'”

LEGGI ANCHE:  Djo: Joe Keery (Steve di Stranger Things) annuncia un nuovo album

“Lei non poteva fare in modo che [il suo potere] funzionasse su di lui. C’è [quindi] qualcosa di più su Brenner di ciò che si può notare a occhio nudo?” domanda Modine. E prosegue sperando in un ritorno del personaggio, cosa che del resto è appunto già avvenuta inaspettatamente almeno una volta.

“Non vedo l’ora di lavorare di nuovo con Millie [Bobby Brown]. E dico Millie perché non ho davvero nulla a che fare con gli altri membri del cast, tranne che con Paul Reiser [il Dr. Owens]. Amo il potere della redenzione. Amo ciò che rappresenta. Ovviamente, gli unici bambini che lui [il Dr. Brenner] ha torturato e che sono ancora vivi, di cui sappiamo, sono Undici e Kali [008]”.

“E credo anche Vecna, se mai Uno si possa salvare. Ci potrebbe essere quel momento in cui loro perdonano Brenner e gli danno la grazia. L’orrore di ciò che Brenner ha fatto sta nell’accettare e comprendere la sua colpevolezza nella morte di tutti quei bambini a causa di ciò che ha fatto Uno“.

LEGGI ANCHE:  Stranger Things: una petizione online per riportare in vita Eddie

“Quindi” prosegue Modine “Se Undici e Kali, o solo Undici, lo perdonano e lo lasciano andare, lui passerebbe il resto dei rimanenti giorni della sua vita sapendo di essere stato perdonato ma dovendo accettare la responsabilità di ciò che ha fatto”. Che ne pensate, sarebbe interessante questa come chiusura dell’arco narrativo del dottor Brenner?

Fonte: Variety

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa